Influenza aviaria: abbattuti 42mila tacchini in via precauzionale a Gazzo

L'Ulss 9 è dovuta intervenire a Roncanova, dopo che le analisi condotte dall'Istituto Zooprofilattico delle Venezie avevano sancito la presenza del virus ad alta patogenicità AH5

42mila tacchini sono stati abbattuti in un allevamento di Roncanova, a Gazzo Veronese, dopo che le analisi condotte dall’Istituto Zooprofilattico delle Venezie avevano sancito la presenza del virus ad alta patogenicità AH5. 

Nei giorni scorsi nuovo focolai di influenza aviaria erano stati scoperti in Veneto e nei comuni Lombardi confinanti, con la Regione che era corsa ai ripari. Così venerdì i  veterinari del settore benessere animale di Legnago dell'Ulss 9 si sono recati nell'allevamento veronese per comunicare la notizia ai proprietari e consegnare la documentazione relativa al sindaco Vecchini, il quale ha emesso l'ordinanza di sequestro e abbattimento degli animali, così come prevede la legge. 
Infine, un'area di protezione di tre chilometri è stata disposta intorno al luogo dove è stato scoperto il virus e una di sorveglianza avrà invece un raggio di dieci chilometri. 

Dall'Ulss 9 fanno comunque sapere che si è trattato principalmente di un atto di "prevenzione": la forma di aviaria rinvenuta a Gazzo infatti, non sarebbe stata particolarmente contagiosa per l'uomo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Finalmente insieme a Verona i vincitori del concorso di San Valentino

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento