Le agromeccaniche veronesi recuperano le tradizionali “Rogazioni”

Una festa propiziatoria fortemente voluta dal presidente Gianni Dalla Bernardina, allo scopo di favorire un confronto aperto e attivo tra gli operatori del settore in un momento di forte difficoltà

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Per la prima volta i contoterzisti della Provincia di Verona hanno organizzato la Festa di Propiziazione dell'annata agraria, che si è svolta domenica 10 marzo 2013 nel Duomo di Legnago. Nutrita la presenza degli associati Apima, che raggruppa in provincia di Verona oltre 300 contoterzisti e circa 1500 addetti ai lavori. Il fatturato 2012 del comparto ha totalizzato circa 100 milioni di euro e gli investimenti circa 15 milioni di Euro.

APRIRE IL CONFRONTO - A volere la festa è stato il presidente Gianni Dalla Bernardina: "Il nostro intento - precisa - era quello di favorire un momento di incontro prima di iniziare la nostra attività annuale per scambiarci opinioni, valutare proposte e suggerimenti e programmare interventi migliorativi che speriamo portino a risultati utili a tutta la categoria, alla luce dei tempi difficili come quelli che stiamo vivendo e che non prospettano soluzioni a breve termine. In secondo luogo - prosegue - vogliamo recuperare una tradizione della nostra terra: quella delle "Rogazioni". Era tradizione, all'inizio della primavera, organizzare processioni propiziatorie attraverso i campi; il sacerdote che le accompagnava invocava la benedizione del cielo sulle campagne e pregava per scongiurare le calamità naturali come la grandine. Anche oggi la preghiera si fa corale, affinché sia di buon auspicio per il nostro lavoro e sperando che la Festa di Propiziazione favorisca l'avvento di tempi migliori."

I più letti
Torna su
VeronaSera è in caricamento