Ansia e paura? I dieci consigli della psicologa per affrontare il ritorno a scuola

Dallo svolgimento dei compiti durante l'estate all'organizzazione del materiale scolastico. Ecco come aiutare i propri figli a vivere senza traumi il ritorno a scuola

Per tutti, genitori e figli, il rientro a scuola è sempre un evento importante. Sia che lo si viva in maniera spensierata sia che lo si affronti con particolare agitazione. In entrambi i casi la psicologia del bambino deve rimanere sempre il centro di ogni riflessione così da permettere consigli utili che favoriscano un ritorno a scuola senza traumi.

Ecco i dieci consigli di Paola De Cesare, PhD, psicologa e psicoterapeuta.
1.    “Fare in modo che il bambino arrivi rilassato a scuola. Durante le vacanze il bambino deve divertirsi e anche svolgere i compiti che gli inseganti gli hanno assegnato. Deve aver coniugato dovere e piacere, perché di certo una fonte di paura per il bambino può essere quella di non arrivare preparato a scuola”.

2.    “Creare una situazione di conforto per il bambino. L’organizzazione del materiale scolastico può essere un ottimo punto di partenza. I genitori possono trascorrere del tempo con i propri figli anche nella preparazione dello zaino, cosa porti a scuola? Dal diario ai libri”.

3.    “Anche accompagnare il bambino è un modo per far vivere il rientro a scuola senza traumi. E’ bene restare con i propri figli fino a che non entrano in classe piuttosto che farli accompagnare dal nonno o dalla baby sitter. E’ preferibile arrivare puntuali, anzi, anche in anticipo così che il bambino possa avere del tempo per fermarsi anche con i compagni di scuola”.

4.    "Aiutare i bambini anche nella scelta dell'abbigliamento da insdossare li farà sentire più sicuri"

5.    “I genitori devono evitare di trasmettere le proprie ansie ai figli. Spesso sono i genitori ad essere più angosciati dei figli per il ritorno a scuola”.

6.    “Fare in modo che i bambini arrivino preparati il primo giorno di scuola. Questo vuol dire aver fatto i compiti durante l’estate così che non abbiano paura del confronto con gli insegnanti”

7.    “Informare i bambini sulla nuova pianificazione organizzativa famigliare. Come sono organizzati mamma e papà nella ripresa della nuova routine con il nuovo ritmo? I bambini devono saperlo, devono avere contezza di quanto accada intorno a loro”.

8.    “Ricordare al bambino che il ritorno a scuola non prevede il totale annullamento di tutte le altre attività sportive e ludiche. Queste vanno scelte insieme al bambino, affinché svolga attività che piacciono a lui e non ai genitori”. 

9.    “Non sovraccaricare il bambino di stimoli con troppe attività”

10.    “Non sottovalutare il bambino rispetto alle sue competenze. Bisogna rassicurarlo sul fatto che riprenderà con facilità le sue prestazioni scolastiche, il recupero della memoria e il piacere di condividere con gli altri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento