Contrasto alla zanzara tigre, Benini: «Il Comune investe sempre meno»

A Verona è partita la campagna di sensibilizzazione, su cui si concentrano le critiche del capogruppo PD ma anche del consigliere Bonato: «Sforzo ridicolo dell'amministrazione»

Disinfestazione antilarvale (Foto di repertorio)

È passata una settimana dall'inizio della campagna di sensibilizzazione contro la zanzara tigre promossa dal Comune di Verona insieme a Federfarma e ad Assofarm Veneto. E sono iniziate anche le critiche all'amministrazione comunale per una serie di iniziative che non sono ritenute sufficienti che contrastare adeguatamente un problema che si ripropone ogni estate.

«Mi pare ridicolo mettere a disposizione solo 1.400 kit gratuiti visto che a Verona ci sono almeno 80.000 famiglie», ha dichiarato Mauro Bonato, fresco consigliere di Verona Pulita. Per Bonato, lo sforzo fatto dall'amministrazione per chiedere la collaborazione dei cittadini è misero. «Forse - conclude - a bilancio andavano messi più soldi per risolvere il problema delle zanzare».

E anche il capogruppo del Partito Democratico Federico Benini teme che la prossima sarà un'estate di passione per i veronesi che frequentano parchi e giardini d'infanzia comunali.

Per il servizio di disinfestazione zanzare 2019 - scrive Benini - il Comune di Verona spenderà ancora meno degli anni scorsi: appena 47mila euro iva compresa, contro i circa 50-55mila delle campagne 2017 e 2018. L'aspetto positivo è che il titolare del servizio quest'anno sarà Amia, così come avevamo chiesto negli anni scorsi. Si spera infatti che con Amia i cittadini potranno trovare un referente certo per le proprie segnalazioni, e non i numeri verdi fantasma degli anni scorsi ai quali non rispondeva nessuno o, quando qualcuno rispondeva, non sapeva di cosa si parlasse.
Il fatto che negli ultimi tre anni l'appalto di disinfestazione zanzare abbia visto passare tre ditte significa due cose: la prima è che le ditte partecipanti non sono interessate a mantenere il lavoro; la seconda è che il Comune non sembra interessato ad offrire ai cittadini un servizio di qualità, altrimenti investirebbe più soldi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento