Come aprire la Partita Iva

Una guida che ti spiegherà cos'è la Partita Iva e come aprirla

immagine generica

Sei un libero professionista e vorresti aprire la Partita Iva? Secondo i dati Eurostat, In Italia i lavoratori freelance, tra i 15 e i 74 anni, sono circa 3,7 milioni  e molti lavorano con la P.Iva.

Cos'è la partita Iva

Un professionista che decide di lavorare in proprio, dovrà registrare regolare fattura, così come chiunque voglia avviare un’attività commerciale. A questo proposito si avrà la necessità di aprire una partita Iva, sia per motivi fiscali che contabili. Come già accettato, la partita Iva è di fatto un insieme di numeri, atti a identificare una società o una persona fisica. I primi sette numeri sono designati per collegare la partita Iva al contribuente titolare, i tre seguenti, invece, sono il codice identificativo dell’Ufficio delle Entrate, e l’ultimo, infine, ha una funzione di controllo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come aprire la partita iva 

Per poter aprire una partita Iva è necessario presentare una richiesta all’Agenzia delle Entrate che provvederà al rilascio del codice. Questi modelli rappresentano una dichiarazione di inizio attività. Per aprirla è necessario compilare il modello di inizio attività. Le imprese individuali e i lavoratori autonomi devono utilizzare il modello AA9/12. Invece, qualora l’intestatario sia una società il modello di riferimento è l'AA7/10. Il modello AA9/12 deve essere presentato entro 30 giorni dalla data di inizio attività: in duplicato a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate a mezzo servizio postale, mediante raccomandata, allegando copia del documento di identità del dichiarante, da inviare a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate di Palermo in via telematica direttamente dal contribuente o tramite i soggetti incaricati della trasmissione telematica Inoltre, il governo richiede la registrazione della propria posizione presso l’Inps, per il pagamento dei contributi, così come presso l’Inail, per l’assicurazione obbligatoria. Questi documenti sono facilmente scaricabili attraverso il sito web dell’Agenzia delle Entrate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partire da Verona: le info utili per come raggiungere l'aeroporto

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • 'Ndrangheta in provincia di Verona dai primi anni '80: l'operazione scattata all'alba

  • Focolaio di Covid-19 a Verona: marito ricoverato e famiglia messa in quarantena

  • Non rispetta la quarantena a Legnago, va al mare a Rosolina e viene multata

  • Morte di Micaela Bicego, l'autopsia avvalora l'ipotesi del suicidio

Torna su
VeronaSera è in caricamento