Verona Porta Nuova, aperto nuovo accesso alla stazione da viale Piave

Accesso strategico per i visitatori degli eventi fieristici. Proprio per questo si è deciso di pianificare i lavori per renderlo fruibile in occasione di Vinitaly

(Foto Ferrovie dello Stato)

È stato aperto al pubblico questa mattina, 7 luglio, il nuovo accesso su viale Piave della stazione di Verona Porta Nuova. Presenti al taglio del nastro il sindaco di Verona Flavio Tosi, l'assessore Marco Ambrosini e il direttore territoriale di Rete Ferroviaria Italiana, Pier Paolo Olla.

L'opera, completata in circa tre mesi, è un importante punto di scambio tra la stazione ferroviaria e la città. L'accesso è infatti strategico per i visitatori degli eventi fieristici. Proprio per questo si è deciso di pianificare i lavori in modo da renderlo fruibile già in occasione del Vinitaly.

“Una soluzione che avvantaggia tutto il sistema cittadino – ha spiegato il Sindaco Tosi – attraverso un percorso facilitato che va incontro: alle esigenze dei visitatori degli eventi fieristici arrivati in treno a Verona; a VeronaFiere che, con il nuovo accesso, amplia le soluzioni di collegamento al complesso fieristico; al problema del traffico che, attraverso una buona campagna di informazione, potrà essere sgravato di tutti quei visitatori che arrivano in città con il treno e non utilizzeranno la macchina”.

Il nuovo varco, a ridosso dei quartieri di Borgo Roma e Golosine, comprende una pista ciclabile raccordata con quella di viale Piave formando quindi un corridoio preferenziale in stretta connessione con i percorsi che servono il centro città e in linea con gli indirizzi di mobilità alternativa.

La pista ciclopedonale è lunga 230 metri, la corsia per i ciclisti è larga 2,5 metri, quella per i pedoni 1,5. È illuminata da 21 punti luce a led e sorvegliata da 9 telecamere a circuito chiuso. Il varco dispone di un cancello scorrevole automatico telecomandato. In una fase successiva verrà realizzato un edificio per i servizi alla clientela in prossimità di viale Piave, il restyling dell'accesso al sottopasso e un nuovo ascensore. L'investimento economico di Rete Ferroviaria Italiana è di 900 mila euro.

“Un intervento che dal punto di vista logistico – ha precisato l’assessore Ambrosini – avvicina la stazione alla fiera e, in particolare, offre a chi giunge in treno a Verona un vero passaggio ciclopedonale che ne faciliterà lo spostamento verso la fiera”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Investito da un treno a Balconi di Pescantina: caos e disagi in stazione

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 18 al 20 ottobre 2019

  • Col furgone tampona mezzo pesante in A22, muore giovane veronese

  • Quaterna fortunata messa a segno in provincia: vinti oltre 50 mila euro

Torna su
VeronaSera è in caricamento