In Comune i ragazzi "speciali" con autismo e le loro mozioni per migliorarne la vita quotidiana

«Mi impegno personalmente per concretizzare le vostre richieste, - ha detto il sindaco - alcune posso darle già per realizzate, come gli spazi per gli incontri con le famiglie»

I ragazzi e le ragazze affetti da autismo durante lo speciale Consiglio comunale alla presenza del sindaco e degli assessori

Un bollino blu nei negozi e nei locali in cui le persone autistiche sono benvenute e un luogo per la domenica, in cui le famiglie possano trovarsi insieme. Ma anche più attenzione alle piste ciclabili e all’ambiente, con l’introduzione di cassonetti intelligenti per la raccolta differenziata di piccoli elettrodomestici. Queste alcune delle proposte approvate nella seduta speciale del Consiglio comunale di venerdì mattina, che ha visto protagonisti i ragazzi "speciali" affetti da autismo, con i loro accompagnatori, per un’assemblea ricca di interventi e contenuti. Tutti in maglietta rigorosamente blu, con lo slogan "#alzalosguardo", i ragazzi non hanno lesinato richieste e proposte, ciascuna delle quali è stata votata secondo regolamento.

A prendere personalmente nota di ciascuna "mozione", il sindaco Federico Sboarina, che al termine della seduta ha dato risposte puntuali alle richieste dei consiglieri. Le mozioni presentate dai ragazzi impegnano l’amministrazione in una serie di piccole ma importanti azioni per migliorare la quotidianità delle persone autistiche, ma soprattutto per promuovere tra i cittadini la consapevolezza che l’autismo non è una patologia ma una particolare condizione. Le persone autistiche non chiedono privilegi o corsie preferenziali, ma accoglienza, inclusione e sensibilità nei loro confronti.

votazione consiglio comunale autismo

Un momento della votazione a Palazzo Barbieri

«Se tutte le sedute del Consiglio comunale avessero interventi di così alto spessore! - ha sospirato il sindaco, ringraziando i consiglieri per l’esempio di armonia, compostezza ma anche di democrazia che hanno trasmesso - Mi impegno personalmente per concretizzare le vostre richieste, alcune posso darle già per realizzate, come gli spazi per gli incontri con le famiglie. Per altre, come il bollino blu nei locali pubblici, servono invece tempi più lunghi, ma mi attiverò subito con le categorie per sensibilizzarle sul tema. Per quel che riguarda l’amministrazione, il bollino blu sulla porta del municipio ci sarà sempre».

Presenti all’iniziativa, che rientra nella "Settimana Blu" di sensibilizzazione sull’autismo, anche il presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio, che ha diretto i lavori, gli assessori ai Servizi sociali Stefano Bertacco e alle Pari opportunità Francesca Briani, la presidente della Commissione consiliare Pari opportunità Maria Fiore Adami e il consigliere comunale Laura Bocchi.

Numerose le iniziative che si sono svolte in città in occasione della "Settimana Blu", istituita dall’aula consiliare il 14 marzo scorso per sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche legate all’autismo. La maratona di eventi si concluderà nei prossimi giorni. Domani, sabato 6 aprile alle 17, la Società Letteraria ospiterà il Meeting Aspie; domenica 7 aprile, dalle 10 alle 12, tutti invitati alla passeggiata in compagnia "Nordic walking" a "Le caprette" di Pescantina, dopo la quale si terrà il pranzo per "Verona blu". Infine, il 12 aprile, alle ore 20.30, in Gran Guardia, ‘#alzalosguardo ai talenti speciali’, una serata con alcuni dei protagonisti di Italia’s got talent.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

  • Tamponamento tra auto e tir, sei feriti: uno è grave. Coinvolti due bambini

Torna su
VeronaSera è in caricamento