A Castel d’Azzano nasce il nuovo impianto sportivo e all'inaugurazione c'è il Ct Under 21

Il nuovo impianto sportivo comunale di Castel d’Azzano è stato intitolato al campione casteldazzanese di corsa campestre Ettore Padovani. Presente il Ct della nazionale

Il Ct Paolo Nicolato all'inaugurazione del nuovo impianto sportivo a Castel d'Azzano

Il tecnico della Nazionale Italiana di Calcio Under 21 Paolo Nicolato ha inaugurato sabato 5 ottobre, davanti ad un folto pubblico, il nuovo impianto sportivo comunale di Castel d’Azzano intitolato al campione italiano di corsa campestre casteldazzanese Ettore Padovani. È stato realizzato un nuovo campo da calcio in sostituzione del precedente realizzato negli anni ’80 che necessitava di un totale lavoro di ricostruzione e spostamento di sedime.

Commenta il presidente della società calcistica USD Castel d’Azzano, Giacomo Tabarrini: «La nostra è una società fondata nel 1928 che conta oltre 200 giovani tesserati Figc oltre alla prima squadra promossa quest’anno nel campionato di prima categoria. Finalmente abbiamo a disposizione questo bellissimo campo, ringrazio l’amministrazione comunale e tutti i collaboratori ed allenatori che ci aiutano a fare sport, compresi i nostri sponsor che riconoscono il ruolo sociale del loro aiuto economico».

Alla festa hanno partecipato i giovani atleti della società che dopo i saluti di rito e la benedizione del parroco hanno “collaudato” il nuovo campo con un calcio d’inizio dei bambini più piccoli che iniziano l’esperienza calcistica nella squadra dei “primi calci”. Ospite d’onore Mister Nicolato che ha espresso soddisfazione per la bellezza e funzionalità dell’impianto auspicando che anche altri comuni investano nello sport, strumento di crescita educativa e tecnica dei ragazzi concludendo che non tutti possono diventare professionisti ma tutti possono diventare brave persone attraverso lo sport.

Presenti anche diverse autorità Figc regionali e provinciali: il presidente regionale Ruzza, quello provinciale Prando ed al consigliere federale sig.ra Fhirasc. «Con questo intervento,- commenta la sindaca Antonello Panuccio - oltre ad avere un nuovo campo a norma e sicuro per i nostri giovani atleti, abbiamo dato la possibilità di ricavare due nuovi campi a 5 ed altri due nuovi campi a 7 destinati ai giovani sportivi. In questo modo nel medio periodo siamo in grado di abbattere notevolmente i costi di gestione dell’impianto e soprattutto abbiamo disponibile un campo da gioco dove i ragazzi possono finalmente giocare in piena sicurezza, senza le asperità del terreno che in passato hanno creato problemi di gioco. Per il nostro Comune è stato uno sforzo economico non indifferente, ma siamo convinti che questo nuovo impianto contribuisca a far crescere nei nostri giovani la vera immagine dello sport, fatto di leale competizione, rispetto delle regole e dei valori, scambio di conoscenze, di culture e di tradizioni».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'11 al 13 ottobre 2019

  • La "pacchia" è finita in tangenziale Nord a Verona: entra in funzione il nuovo autovelox

  • Scavalca una siepe e vola sulle auto parcheggiate dall'altro lato nel piazzale

  • Nuovo autovelox in Tangenziale Nord, 366 multe nelle prime 12 ore

  • Camion sfonda il guard rail: traffico in tilt in autostrada e tangenziale

  • Auto "vola" su altre due vetture a Pescantina in un parcheggio: spunta l'ipotesi della rissa

Torna su
VeronaSera è in caricamento