Autostrade, bloccati gli aumenti dei pedaggi. Tariffe invariate anche in A22

Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli su Facebook: «Ho firmato i decreti grazie ai quali, nel 2019, non scatterà nemmeno un centesimo di aumenti dei pedaggi sul 90% delle autostrade italiane»

Casello autostradale (Foto di repertorio)

Ho un'importante notizia con cui augurarvi buon anno nuovo. Ho firmato i decreti grazie ai quali, nel 2019, non scatterà nemmeno un centesimo di aumenti dei pedaggi sul 90% delle autostrade italiane.

Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli, comunicando così il blocco degli aumenti sulla maggior parte delle autostrade. Per gli automobilisti veneti la notizia è ottima perché scongiura l'adeguamento delle tariffe richiesto da Autovie per l'A4

E anche l'Autostrada del Brennero ha comunicato che sulla A22 non ci saranno aumenti.

Dal primo gennaio 2019 non entreranno in vigore aumenti rispetto alle tariffe autostradali in essere, applicate secondo le norme previste a livello nazionale - fanno sapere da AutoBrennero - Come nel 2015, 2016 e 2017, anche il 2019 vedrà la conferma delle tariffe attualmente in vigore.

Potrebbe interessarti

  • Da borgo Roma parte l'approccio multidisciplinare ai disturbi motori funzionali

  • Labbra sensuali e carnose: ecco i rimedi naturali per un super effetto volume

  • Piscina interrata: ecco la guida che vi svelerà tempi e costi

  • Smagliature addio: cause e rimedi per eliminarle

I più letti della settimana

  • Rimasto schiacciato sotto il trattore, non c'è stato nulla da fare per il 59enne

  • Tragedia nel Veronese: muore dopo un incidente stradale in scooter

  • Spari e paura a Santa Lucia: 41enne in rianimazione, fermato un uomo

  • Poiano, uomo perde le vita in via Fincato nello scontro tra un'auto e una moto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 giugno

  • Cade dalla bici dopo essere arrivato al lavoro e muore davanti al padre

Torna su
VeronaSera è in caricamento