rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
VeronaSera

Il whisky all'odor di Amarone: Bottega non manca di stupire

Invecchierà il suo whisky nelle botti che hanno ospitato l'Amarone e i vini della Valpolicella. Bottega non manca di stupire. Vuole produrre un whisky super con il retrogusto dell'Amarone

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Tra qualche giorno iniziaranno i lavori per la creazione di una ampia distilleria per produrre whisky. Per farlo è stato scelto il sito produttivo di Fontanafredda, nel pordenonese, fin qui attivo come cemtro logistico e come distilleria per il gin.

Bottega spa, quindi, produrrà un whisky tutto italiano (anche nella scelta delle materie prime, dal luppolo all'orzo, al grano) e lo crfeerà nel suo stile, interpretando un nuovo modo di produrre whisky, per l'appunto invecchiandolo nelle botti della sua cantina veronese di Valgatara, impregnate del profumo dell'Amarone.

Con un investimento di quasi 3 milioni di euro metterà a punto degli impianti sofisticatissimi, con un metodo di lavorazione complesso. Per il primo anno basteranno 200 mila bottiglie che dovranno dioventare un milione nell'arco di 5 anni. Una nuova sfida per Bottega per completare un portfoglio che va dai vini ai liquori, ai distillati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il whisky all'odor di Amarone: Bottega non manca di stupire

VeronaSera è in caricamento