rotate-mobile

Zelger a Radio Globo: «Forza Nuova con me non c'entra niente e il fascismo non esiste»

Punzecchiato dalle provocazioni dello speaker Alberto Gottardo, il candidato sindaco se l'è presa con i giornalisti che «strumentalizzano» le parole

«I saluti nazisti di quelli di Forza Nuova con me non c'entrano niente. Il fascismo non esiste». Il candidato sindaco Alberto Zelger non ha schivato proprio del tutto le provocazioni dello speaker radiofonico Alberto Gottardo che lo ha intervistato per il programma Torre di controllo di Radio Globo.

L'anno scorso aveva dichiarato che l'omofobia in Italia non esiste. Quest'anno, Zelger ci è ricascato dicendo che il fascismo non esiste. «Siete voi i fascisti, che impedite alla gente di parlare e che mettete la censura», ha poi aggiunto il candidato sindaco, rivolgendo l'accusa a un certo tipo di giornalisti.

Il prossimo 12 giugno, i veronesi potranno scegliere il loro sindaco e tra i candidati c'è anche l'ex consigliere comunale della Lega Alberto Zelger. A sostenerlo, per ora, ci sono tre liste: "Verona per la Libertà", "Zelger Sindaco - Libertà nelle scelte, senza discriminazioni" e il "Popolo della Famiglia". Formalmente, dunque, Zelger non è il candidato di Forza Nuova, ma ad Alberto Gottardo di Radio Globo non è sfuggito che tra i simpatizzanti di Alberto Zelger c'è anche il veronese Luca Castellini, dirigente nazionale di Forza Nuova. Da Forza Nuova, però, Zelger si è smarcato, cadendo però nella provocazione sul fascismo. Gottardo, infatti, ha provato a far ripetere a Zelger una "colorita" condanna del fascismo. Condanna che il candidato sindaco non ha ripetuto, dicendo invece che «il fascismo non esiste» e prendendosela con i giornalisti che «strumentalizzano» le parole.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Zelger a Radio Globo: «Forza Nuova con me non c'entra niente e il fascismo non esiste»

VeronaSera è in caricamento