Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gardaland ha riaperto, parole d'ordine: divertimento e sicurezza

Tra i parchi divertimento italiani, quello veronese è stato il primo a riaprire i cancelli dopo il lockdown, facendo così da apripista per le altre realtà del settore

 

Oggi, 13 giugno, Gardaland ha riaperto e ha dato il via ad una nuova stagione. Tra i parchi divertimento italiani, quello veronese è stato il primo a riaprire i cancelli dopo il lockdown, facendo così da apripista per le altre realtà del settore.

Stamattina, Gardaland ha dato il via ad una nuova fase, una ripartenza in sicurezza per dipendenti e visitatori, ma che allo stesso tempo vuole garantire il divertimento. «Siamo molto felici di tornare ad accogliere i nostri visitatori. La parola d'ordine quest'anno sarà divertimento in sicurezza. Usciamo da un periodo difficile per tutti ma siamo convinti che sia possibile tornare a divertirsi - ha affermato Aldo Maria Vigevani, amministratore delegato di Gardaland - Il parco si presenterà in modo diverso e al suo interno andranno sicuramente rispettate delle regole precise ma tutto sarà come sempre improntato alla spensieratezza e al relax».

Una delle caratteristiche di questa stagione sarà il contingentamento degli ingressi. «Abbiamo fissato un limite giornaliero di circa 10.000 persone - ha spiegato Vigevani - Ovviamente questo porterà ad una riduzione rispetto ai nostri numeri abituali, ma siamo positivi sull’andamento della stagione, inoltre abbiamo da poco attivato il servizio prenotazioni online e i primi riscontri sono molto lusinghieri. Gardaland resta una destinazione sicura, un aggregatore di affettività condivisa dove passare il tempo in allegria con le persone che si amano».

Nella prima giornata di apertura presenti anche alcuni personaggi noti che si sono mescolati ai visitatori per vivere finalmente una giornata di svago insieme agli amici e alla famiglia: Gianluca Zambrotta, calciatore campione del mondo nel 2006, al parco con la moglie e il figlio Riccardo con cui si è divertito a bordo dell'attrazione Fuga da Atlantide; Paola di Benedetto e il fidanzato Fede, di nuovo insieme per una giornata nel parco dopo i lunghi mesi di separazione; oltre ai simpaticissimi Panpers.

A seguito dell'emergenza sanitaria, Gardaland ha dovuto sviluppare un protocollo di riapertura in salute e sicurezza che prevede alcune misure utili per tutelare la salute degli ospiti e dei dipendenti. L'obiettivo, però, non cambia e rimane sempre quello di permettere ai visitatori di vivere un'esperienza coinvolgente e divertente nel parco. Proprio per questo, ad esempio, tutti gli indicatori utilizzati per garantire il distanziamento sociale (bollini, barriere e cartelli) sono caratterizzati da colori estremamente vivaci. Una personalizzazione in perfetto stile Gardaland.
Il protocollo di Gardaland prevede un nuovo sistema di prenotazione online con l'indicazione vincolante del giorno di visita per gestire il numero chiuso ridotto di visitatori; la misurazione della temperatura corporea degli ospiti e dei dipendenti prima dell'accesso al parco; l'obbligo di indossare la mascherina per tutti i visitatori sopra i 6 anni e la fornitura dei dispositivi di protezione ai dipendenti; la sanificazione continua delle aree comuni e delle attrazioni dopo ogni giro; l'inibizione di alcuni posti a sedere delle attrazioni per favorire il distanziamento sociale.
Una novità molto importante nell'ambito del distanziamento sociale è poi l'utilizzo di nuove tecnologie come l'app per prenotare le attrazioni che permette di partecipare ad una coda virtuale, riducendo così i tempi di permanenza in fila e gli eventuali assembramenti. E con l’app Qoda è possibile anche prenotare il proprio posto nei ristoranti del parco.

Gardaland non ha poi rinunciato all'introduzione di due nuovi spettacoli all'aperto per la stagione 2020. Per i più piccoli c'è «44 Gatti Rock Show», che va scena due volte al giorno sul palco dell'Arena 44 Gatti, trasformata nella Clubhouse dei Buffycats con tutti gli elementi del famoso garage della serie. Mentre in piazza Ramses in scena c'è «AquaFantasia - Storia di acqua, luci e colori», uno spettacolo di fontane danzanti che si ripete ogni ora.

Aperte e fruibili dai visitatori in sicurezza la quasi totalità delle attrazioni all'aperto, sia acquatiche che all'asciutto. Tra queste: Oblivion, Raptor, Blue Tornado e Shaman. Per gli ospiti di tutte le età ci sono Mammut, Fuga da Atlantide, Jungle Rapids e Colorado Boat. E per i più piccoli all'interno dell'area Peppa Pig Land, oltre al playground, saranno accessibili le tre attrazioni: La Mongolfiera di Peppa Pig, Il Trenino di Nonno Pig e L'isola dei Pirati. In area Fantasy Kingdom, disponibili tante attrazioni quali DoreMiFarm, Baby Corsaro e Baby Pilota. E nell'area Kung Fu Panda Academy, c'è un giro a bordo delle montagne russe o uno sulle tazze di Mr Ping's Noodle Surprise; mentre presso Prezzemolo Land i piccoli ospiti possono diversi con i giochi all'asciutto.

Per moltiplicare il divertimento, tutti gli abbonamenti del 2020 saranno validi anche per la stagione 2021. Inoltre, per premiare la fedeltà dei sottoscrittori di Gardaland Club, la membership esclusiva lanciata lo scorso febbraio, la rata mensile sarà ribassata fino a dicembre 2020.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento