Piano Arcuri per gli ospedali, al Magalini 32 nuovi posti letto entro giugno

I lavori sono già iniziati all'ospedale di Villafranca. I nuovi posti letto saranno 10 in terapia intensiva e 22 in terapia sub-intensiva. E sempre al Magalini arriva un nuovo primario di pediatria: Alessandro Bodini

Sono stati illustrati oggi, 22 marzo, dal direttore generale dell'Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi, i lavori che interesseranno il piano rialzato del corpo quintuplo e del monoblocco dell'ospedale Magalini di Villafranca.

Il Magalini è stato inserito nel «Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere», il cosiddetto Piano Arcuri, che prevede misure urgenti di potenziamento straordinario degli ospedali. Un potenziamento stabilito insieme alla Regione Veneto per l'emergenza Covid-19. In particolare, per l'ospedale di Villafranca sono stati elaborati due progetti: la realizzazione di 10 ulteriori posti letto di terapia intensiva, oltre ai 10 esistenti, che troveranno collocazione al piano rialzato dell'ospedale, a ridosso del blocco operatorio, e la realizzazione di 22 posti letto di terapia sub-intensiva al terzo piano del corpo quintuplo, di cui 8 convertibili in posti di terapia intensiva.
I lavori riguardano principalmente l'adeguamento degli impianti di ventilazione, ricambio aria, potenziamento delle postazioni di ossigeno, aria medicale e vuoto, impianti elettrici e speciali, per una spesa pari a 2.895.000 euro, di cui 898.000 per la terapia intensiva e 1.997.000 per la sub-intensiva.
I lavori sono iniziati sabato scorso e la loro conclusione è prevista entro la fine di giugno.

Nell'occazione, Girardi ha presentato anche il nuovo primario di pediatria del Magalini, il dottore Alessandro Bodini.
Veronese, classe 1970, Bodini è specializzato in broncopneumologia pediatrica. Ricercatore e professore aggregato dell'università di Verona, per 15 anni ha lavorato all'Aoui. Sarà lui a dirigere l'unità operativa complessa di pediatria alla sua riapertura, in programma il 12 aprile, raccogliendo il testimone dal dottor Mauro Cinquetti, il quale continuerà a dirigere la pediatria di San Bonifacio. «Sono entusiasta e orgoglioso di lavorare con questo gruppo - ha detto Bodini - Alla riapertura sarà mia premura riprendere contatto con i pediatri di libera scelta del territorio, aprendo un canale diretto per lo scambio di informazioni e, in futuro, anche per la formazione».

pediatra alessandro bodini magalini-2
(Il passaggio del testimone tra Cinquetti e Bodini)

Sullo stesso argomento

Video popolari

Piano Arcuri per gli ospedali, al Magalini 32 nuovi posti letto entro giugno

VeronaSera è in caricamento