Lunedì, 14 Giugno 2021

Covid, Zaia: «Se i dati continuano così, siamo in zona bianca dal 7 giugno»

Il presidente del Veneto ha però aggiunto: «Bisogna però intenderci sulle regole. Ad esempio, in zona bianca non ci deve essere coprifuoco»

Sull'emergenza Covid in Veneto, il presidente della Regione Luca Zaia e l'assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin hanno tenuto un punto stampa questa mattina, 26 maggio, a Marghera.

«I positivi al coronavirus trovati in Veneto nelle ultime 24 ore sono 255 - ha dichiarato Zaia, leggendo i dati del bollettino delle 8 di stamane - Nello stesso lasso di tempo sono stati eseguiti 34.754 tamponi e quindi i test risultati positivi sono lo 0,73% del totale. E forse le ultime 24 ore sono state quelle con il calo maggiore di ricoverati per Covid negli ospedali veneti, perché siamo scesi a 773, rispetto a ieri sono 60 in meno. I ricoverati sono 681 in area non critica e 92 in terapia intensiva. E nelle terapie intensive ci sono anche 331 pazienti non Covid».

A proposito di dati, si avvicina il venerdì, giorno in cui vengono riclassificate le regioni in base al rischio Covid. «Abbiamo ragionevoli motivi per pensare che anche nella prossima settimana saremo in zona gialla e quella sarà la nostra terza settimana consecutiva in zona gialla - ha spiegato Zaia - E se i nostri parametri saranno confermati, è verosimile che dal 7 giugno si possa andare in zona bianca. Proprio sulla zona bianca, oggi avremo un incontro importante per intenderci su cosa significa zona bianca. E la mia posizione è quella che in zona bianca ci devono essere maggiori aperture, nel rispetto delle linee guida, e soprattutto che non ci sia il coprifuoco».

Si parla di

Video popolari

Covid, Zaia: «Se i dati continuano così, siamo in zona bianca dal 7 giugno»

VeronaSera è in caricamento