Domenica, 26 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, Zaia: «Vaccinazioni anche ad agosto per mettere in sicurezza le scuole»

Il presidente del Veneto ha dichiarato che fino all'8 settembre ci sono 276mila posti liberi per poter ricevere la prima dose ed ha rivolto un appello soprattutto agli studenti, sperando che si vaccinino prima del rientro in classe

Altre novità sull'emergenza coronavirus in Veneto sono state comunicate oggi, 14 luglio, dal presidente della Regione Luca Zaia, accompagnato dall'assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin e dal coordinatore della campagna vaccinale anti-Covid Paolo Fattori.

Il principale aggiornamento di questa mattina riguarda proprio le vaccinazioni, ma Zaia ha voluto aprire l'incontro rispettando il rito della lettura del bollettino delle 8: «Sono 5.492 i veneti attualmente positivi e nelle ultime 24 ore i tamponi che hanno accertato un contagio sono stati 261. Da ieri abbiamo eseguito 27.465 tamponi e quindi l'incidenza dei tamponi positivi sul totale dei tamponi eseguiti è dello 0,95%. Oggi ci sono 249 ricoverati in ospedali veneti per Covid-19 e sono così distribuiti: 233 in area non critica e 16 in terapia intensiva. E nelle terapie intensive ci sono anche 351 pazienti non Covid».

I dati del bollettino sono stati poi così commentati da Zaia: «In questo momento lo scenario è cambiato perché è diversa la correlazione tra cittadini positivi e ricoveri in ospedale per Covid-19. Nei mesi scorsi, noi sapevamo che ad un aumento dei contagi corrispondeva una determinata crescita nelle ospedalizzazioni. Ora questo rapporto tra positivi e ricoveri è di gran lunga diminuito. Noi continueremo a fare tanti tamponi e manteniamo aperti i punti-tampone ad accesso libero, offrendo la possibilità a tutti quelli che vogliono di farsi un test gratuitamente. E continueremo a farlo anche se questo farà aumentare il nostro tasso settimanale di incidenza dei positivi. Anzi, chiedo che si depotenzi il valore dell'incidenza dei positivi nella valutazione per il passaggio del colore di zona. I dati che dovrebbero essere tenuti in considerazione sono quelli dell'ospedalizzazione».

Infine, il presidente del Veneto ha parlato della campagna vaccinale anti-Covid, unendola al tema della riapertura delle scuole: «A settembre si ritorna in classe e i giovani sono la categoria più interessata dalla variante del coronavirus che adesso preoccupa di più, la variante Delta, perché la fascia di età più colpita da questa variante va dai 15 ai 24 anni. A tutti i ragazzi chiediamo sempre di indossare la mascherina in caso di assembramento, ma per chi ha più di 12 anni c'è anche l'opportunità di vaccinarsi. E oggi annunciamo che fino all'8 settembre ci sono 276mila posti liberi per chi vuole volesse vaccinarsi. Sono posti a disposizione di tutti, ma il mio appello è soprattutto rivolto a chi vuole mettersi in sicurezza prima dell'inizio del nuovo anno scolastico. La campagna vaccinale, quindi, non andrà in ferie ad agosto».

Si parla di

Video popolari

Covid, Zaia: «Vaccinazioni anche ad agosto per mettere in sicurezza le scuole»

VeronaSera è in caricamento