Martedì, 22 Giugno 2021

Covid, Zaia: «Dati da pienissima zona bianca. Rt a 0,69 e incidenza a 29,8 casi»

Il presidente del Veneto ha anticipato i valori dei parametri usati per la valutazione del rischio coronavirus. La prossima settimana è scontata la conferma della zona gialla, mentre il passaggio in zona bianca potrebbe avvenire dal 7 giugno

Le ultime novità sull'emergenza Covid-19 in Veneto sono state comunicate questa mattina, 27 maggio, dal presidente della Regione Luca Zaia e dall'assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin.

I primi aggiornamenti sono stati principalmente numerici, a partire dal bollettino delle 8: «Nelle ultime 24 ore, sono stati trovati 242 positivi al coronavirus e sono stati eseguiti più di 29mila tamponi. Quindi l'indice di positiva è dello 0,81% - ha illustrato Zaia - I ricoverati totali per Covid in Veneto sono 735: quelli in area non critica sono 651 e quelli in terapia intensiva sono 84. Ed in terapia intensiva ci sono anche 332 pazienti non Covid».
Altre cifre Zaia le ha lette dall'aggiornamento sulla campagna vaccinale anti-Covid: «Nelle ultime 24 ore, abbiamo somministrato 29.638 dosi. Le percentuali dei vaccinati sono: 97,9% tra chi ha più di 80 anni, 85,5% dai 70 ai 79 anni, 81% tra i 60 e i 69 anni, 72% tra i 50 e i 59 anni e 52% tra i 40 e i 49 anni. Quindi la campagna vaccinale sta andando bene».
Inoltre, il presidente del Veneto ha anticipato i valori dei parametri che saranno presi in considerazione domani per valutare il rischio Covid nelle regioni e quindi classificarle nelle varie zone: «Il nostro indice di trasmissibilità del virus è 0,69, l'incidenza settimanale è 29,8 positivi ogni 100mila abitanti e il tasso di occupazione ospedaliera è del 7% sia nell'area non critica che in terapia intensiva. Noi abbiamo numeri da pienissima zona bianca e quindi mi aspetto una conferma della zona gialla per la prossima settimana. E se anche nella prossima settimana avremo questi dati entreremo in zona bianca dalla settimana successiva».

Luca Zaia ha poi riferito gli esiti sul confronto avuto ieri con i rappresentanti delle altre regioni proprio sulla zona bianca: «Abbiamo concordato che nelle regioni in zona bianca si possano anticipare tutte le aperture calendarizzate dal Governo e che si possa eliminare il coprifuoco».
Ma oltre a questo lavoro di coordinamento, Zaia ha rivelato che: «Ci stiamo preparando alla campagna vaccinale per la terza somministrazione che probabilmente si sovrapporrà alla campagna vaccinale antinfluenzale. E i due vaccini non si possono mischiare e farli insieme. In futuro, il virus o scomparirà o diventerà endemico ma senza i guai che ci sta creando ora. Il prossimo autunno sarà un grande banco di prova, con il virus che potrebbe avere la stessa forza ma che incontrerà una popolazione vaccinata».

Si parla di

Video popolari

Covid, Zaia: «Dati da pienissima zona bianca. Rt a 0,69 e incidenza a 29,8 casi»

VeronaSera è in caricamento