Covid, Zaia: «Questa settimana completiamo la vaccinazione degli over 80»

Il presidente del Veneto ha dichiarato che entro domenica dovrebbero aver ricevuto almeno una dose tutti i veneti con più di 80 anni. «Così dalla prossima settimana ci concentriamo su chi ha tra i 70 e i 79 anni»

 

Covid-19 in Veneto. Sulla gestione dell'emergenza sono intervenuti questa mattina, 13 aprile, il presidente della Regione Luca Zaia e l'assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin. Presente anche Michele Mongillo, responsabile dell'unità di prevenzione e sanità pubblica del Veneto, per dei chiarimenti sui cosiddetti furbetti del vaccino.

Zaia ha rotto il protocollo di questi incontri quotidiani non leggendo subito i dati del bollettino. Il presidente del Veneto ha dichiarato di aver incontrato una delegazione di rappresentanti dell'Appe, l'associazione dei pubblici esercizi di Padova aderente alla Fipe. «Mi hanno comunicato la tragedia della ristorazione e di un settore che è stato massacrato da questa vicenda del Covid - ha riferito Zaia - E al Covid si sono aggiunte le normative di aperture e chiusure. Queste aziende devono essere aiutate economicamente e affrontando il tema delle riaperture con gradualità, buon senso e magari con meno burocrazia e più spazi all'aperto».

Il bollettino delle 8 non è stato però accantonato dal presidente del Veneto. «Nelle ultime 24 ore, hanno avuto esito positivo al coronavirus 883 tamponi sui 35.791, quindi il 2,47% - ha letto Zaia - I ricoverati per Covid sono scesi a 2.076, di cui 1.791 in area non critica e 285 in terapia intensiva. E nelle terapie intensive ci sono anche 274 pazienti non Covid. Sono diversi giorni che la curva dei ricoverati sta calando e finora non si è mai visto che una discesa così sia seguita da un cambio di direzione verso l'alto. Quindi il virus c'è, ma la situazione sembra aver preso una buona piega».

Zaia ha poi annunciato: «Noi questa settimana completiamo la vaccinazione anti-Covid degli over 80. I veneti con più di 80 anni sono in totale 358.540. Fra questi, ce ne sono 100mila non deambulanti in autonomia a cui abbiamo offerto la vaccinazione a domicilio. E fra tutti gli over 80, questa mattina risultavano non ancora vaccinati 56.115. Noi entro domenica vogliamo aver somministrato almeno la prima dose di vaccini a tutti gli ultraottantenni. Questo ci permetterà dalla prossima settimana di dedicarci su coloro che hanno tra i 70 e i 79 anni che sono 494.443. Di questi ne restano da vaccinare 293.370».

Un approfondimento sulla campagna vaccinale è stato poi fornito da Michele Mongillo: «Questa settimana arriveranno 157mila dosi di vaccino anti-Covid, di cui 129mila di Pfizer, 14mila di Johnson & Johnson e 13mila AstraZeneca. La prossima settimana ne arriveranno 166mila, poi 126mila e nella prima settimana di maggio 125mila».
Per quel che riguarda le categorie dei vaccinati ed in particolare la categoria "Altro", dove si teme possano nascondersi i furbetti e cioè coloro che hanno ottenuto il vaccino non avendone però titolo, Mongillo ha spiegato: «Il 3,2% delle somministrazioni di vaccino sono state fatte finora a categorie non puntualmente definite. Nella categoria "Altro" risultano somministrate 375mila dosi in Veneto. Di queste, 185mila sono state somministrate a cittadini tra i 70 e i 79 anni. Ai soggetti con disabilità o con fragilità, che figurano sotto la voce "Altro" a livello nazionali, sono state somministrate 82mila dosi».

vaccini veneto categoria altro-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento