Venerdì, 25 Giugno 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus in Veneto, Zaia apre le prenotazioni per i vaccini ai 50enni

Il presidente regionale ha anche ringraziato le aziende in cui si somministreranno le dosi non solo ai dipendenti ma anche al resto della cittadinanza

Il presidente della Regione Luca Zaia e l'assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin hanno fornito anche questa mattina, 7 maggio, aggiornamenti sull'emergenza Covid in Veneto.

«Nelle ultime 24 ore abbiamo trovato 629 nuovi positivi al coronavirus - ha esordito Zaia, leggendo i dati del bollettino delle 8 di stamane - E i 629 test positivi rappresentano l'1,56% dei 40.280 tamponi effettuati. In questa terza ondata di contagi, questa è la giornata con l'incidenza giornaliera più bassa. Attualmente sono ricoverati in ospedale per Covid 1.228 pazienti e sono 53 in meno rispetto a ieri. In area non critica ci sono 1.066 pazienti per Covid e gli altri 162 sono in terapia intensiva insieme a 278 pazienti non Covid».

Dai numeri su contagi e ricoveri, Zaia è passato a quelli della campagna vaccinale anti-Covid. «Nelle ultime 24 ore sono state somministrate 44.774 dosi - ha detto il presidente del Veneto - La copertura con almeno una dose di vaccino tra gli over 80 è del 96,3%, nella fascia di età tra 70 e 79 anni è del 78,4% e nella fascia di età tra 60 e 69 anni è del 46,8%, ma in questa fascia di età abbiamo già prenotazioni per poter salire al 65%. Questo ci permette di aprire le prenotazioni dei vaccini alla fascia di età 50-59 anni dalle 16 di oggi, con una disponibilità di 800mila posti fino al 9 giugno. Quindi tutti i 50enni avranno la possibilità di prenotarsi ed il 16% risulta già vaccinato. E il mio obiettivo sarà di aprire alla fascia di età 40-49 anni prima della fine di maggio. Ringrazio, inoltre, le prime aziende, tra cui la Aermec della famiglia Riello nel Veronese, che con l'ottica di offrire un servizio ai veneti si sono messe a disposizione per vaccinare non solo i loro dipendenti ma anche gli altri cittadini. Ovviamente, le prenotazioni restano sempre aperte per tutti coloro che hanno più di 60 anni e non si sono ancora vaccinati».

Infine, il governatore veneto ha accennato ad un possibile cambiamento dei parametri usati per la valutazione del rischio Covid e quindi per la classificazione delle regioni. «C'è un gruppo di lavoro nazionale per la revisione di questi parametri e penso che sia logico rivederli - ha detto Zaia - Ormai tanti veneti sono vaccinati, abbiamo gli anticorpi monoclonali, abbiamo terapie e dispositivi. Secondo me, i nuovi parametri dovrebbero avere un principio di automatismo e devono dare più peso all'impatto ospedaliero e sanitario».

Si parla di

Video popolari

Coronavirus in Veneto, Zaia apre le prenotazioni per i vaccini ai 50enni

VeronaSera è in caricamento