Covid, Zaia: «Incidenza bassa. I positivi sono il 7% dei tamponi fatti»

Il presidente del Veneto ha però ricordato che la pressione dei pazienti Covid negli ospedali è forte: «Tra positivi e non, abbiamo 572 terapie intensive occupate»

 

Coronavirus e maltempo. Su questo il presidente del Veneto ha aggiornato i cittadini questa mattina, 7 novembre.

Dopo la lettura del bollettino di oggi, Zaia ha commentato i dati confermando che la curva dei contagi comincia a tendere verso il basso, ma questo non attenua la pressione dei pazienti Covid negli ospedali regionali. «Abbiamo 572 posti letto occupati in terapia intensiva da pazienti Covid e non Covid - ha dichiarato - Sono 50 posti letto in più rispetto al picco di marzo, quando però avevamo il lockdown».
E sui dati del bollettino, il presidente chiede a tutti di non fermarsi ad una semplice lettura dei numeri assoluti. Per Zaia, le percentuali più importanti sono quella dei tamponi eseguiti in base alla popolazione e quella dei positivi in base ai tamponi. «In base ai nostri dati, la percentuale dei positivi trovati in Veneto in rapporto ai tamponi fatti è del 6,93%, quindi l'incidenza non è alta - ha spiegato il governatore - Inoltre, da un mese e mezzo stiamo lavorando con l'università di Padova e abbiamo chiesto di attivare uno studio per calcolare l'incidenza del virus su di una popolazione indistinta, perché noi i tamponi non li facciamo su di una popolazione uniforme, ma su dei cittadini che in teoria hanno avuto un contatto con un positivo. Quindi non ha valore statistico. Noi invece vogliamo capire l'incidenza della positività su di una popolazione casuale, in base ad un campione scelto scientificamente».

Mentre sul maltempo, il presidente Zaia ha affermato che in questi ultimi giorni è piovuta più acqua rispetto a quella piovuta durante l'alluvione del 2010, ma i danni sono stati molti di meno. E questo risultato, secondo il presidente del Veneto, è stato raggiunto per merito degli interventi di difesa del suolo realizzati in questi ultimi anni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento