Covid, Zaia: «Vaccini ci sono, prenotatevi presto». Ed è in arrivo anche l'app

Il presidente del Veneto ha lanciato appelli alla vaccinazione rivolti a 60enni e 70enni, perché il suo obiettivo è completare entro l'inizio dell'estate le somministrazioni anche a tutti gli over 50

Nuovi aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Veneto. A riferirli questa mattina, 28 aprile, il presidente della Regione Luca Zaia, il suo assessore alla sanità Manuela Lanzarin ed il direttore generale della sanità veneta Luciano Flor.

Zaia ha parlato soprattutto di campagna vaccinale, ma prima ha letto e commentato il bollettino delle 8 di questa mattina: «Nelle ultime 24 ore sono stati 963 i tamponi positivi al coronavirus in Veneto, che su un totale di 37.238 tamponi effettuati sono il 2,59%. I ricoverati totali per Covid sono 1.508, di cui 1.301 in area non critica e 207 in terapia intensiva. Mentre i pazienti non Covid in terapia intensiva sono 266. Possiamo comunque dire che da una decina di giorni i ricoverati per Covid stanno diminuendo. Speriamo che non s'inverta la curva adesso che siamo tornati in zona gialla. È iniziata la fase di convivenza con il virus e la responsabilità è in capo a tutti noi».

Il cuore dell'intervento di Zaia è stato sulle vaccinazioni anti-Covid: «Finora abbiamo inoculato 1.540.796 dosi e oggi abbiamo chiesto a tutti i direttori delle Ulss e delle aziende ospedaliere di prendere le prenotazioni di chi vuole vaccinarsi fino al 19 maggio. Si possono vaccinare tutti coloro che hanno più di 60 anni ed a disposizione ci sono oltre 72mila posti liberi anche per domani. Quindi il mio appello è a prenotarsi il vaccino perché il nostro obiettivo è partire da domani con una media di oltre 40mila vaccinazioni al giorno e quindi di completare in fretta la fascia di età tra 60 e 69 anni, in cui restano da vaccinare 466.387 cittadini. E non appena raggiungiamo uno stallo nella vaccinazione dei 60enni, apriamo alla fascia di età tra 50 e 59 anni. Apertura che può essere anticipata già a metà maggio. Il mio consiglio, quindi, ai 60enni è di prenotarsi il prima possibile, per non arrivare a metà maggio con una sovrapposizione tra diverse classi di età. Comunque, dopo il rallentamento, stiamo recuperando sulle vaccinazioni nella fascia di età 70-79, in cui restano da vaccinare 111mila cittadini. Il mio appello è rivolto anche a loro, prenotatevi la somministrazione, possibilmente utilizzando il nostro portale e non intasando le linee del call center. Ed entro una decina di giorni dovremmo anche avere l'applicazione, che potrà tornarci utile anche nei prossimi anni per le prenotazioni di altre prestazioni sanitarie e non solo per i vaccini».

Si parla di

Video popolari

Covid, Zaia: «Vaccini ci sono, prenotatevi presto». Ed è in arrivo anche l'app

VeronaSera è in caricamento