Giovedì, 21 Ottobre 2021

Girardi: «Guardia sempre alta sul Covid. Ripartenza delle attività è condizionata»

Il direttore dell'Ulss 9 Scaligera ha posto l'attenzione sui tamponi come arma per rompere la catena dei contagi da coronavirus. Le strutture sanitarie stanno ritornando alla normalità, ma manca il personale da reperire nel mercato del lavoro

«La normale attività socio-sanitaria sta riprendendo, anche se questa ripresa è ancora condizionata da quanto è accaduto in quest'ultimo anno e mezzo». Il direttore generale dell'Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi ha aperto così la video-conferenza organizzata per oggi, 6 luglio. Un appuntamento convocato per comunicare novità di diverso genere, dal riconoscimento per la nuova presidente nazionale di CsvNet Chiara Tommasini alle informazioni sui punti tamponi e sugli ospedali di Villafranca e Bussolengo, fino alla sensibilizzazione sulla presenza del servizio di psicologia oncologica.

«Quest'ultimo anno e mezzo è stato molto impegnativo - ha proseguito Girardi - La ripresa delle attività sta accelerando, ma è ancora condizionata soprattutto la carenza di professionalità nel mercato del lavoro. Professionisti che durante l'emergenza coronavirus sono stati supportati dal mondo del volontariato. L'Ulss 9 Scaligera è stata aiutata tanto dal volontariato e quindi quando abbiamo visto Chiara Tommasini del Csv di Verona nominata presidente di CsvNet abbiamo pensato di omaggiarla con un attestato pieno di riconoscenza».

E dopo l'omaggio a Chiara Tommasini, Girardi ha cambiato argomento, occupandosi dell'emergenza coronavirus. «Negli ultimi giorni i nuovi contagi sono aumentati nel Veronese ed in questo momento è determinante riuscire a bloccare il virus e lo possiamo fare con i tamponi - ha detto Pietro Girardi - Noi vogliamo trovare tutti i positivi, anche quelli asintomatici. E quindi l'invito a tutti è quello di recarsi nei punti tamponi aperti sul territorio, a cui noi aggiungeremo nuovi punti tamponi allestiti in occasione di eventi come abbiamo fatto con la Straverona. Noi non abbiamo diminuito la nostra attenzione sul Covid-19. Il nostro obiettivo è mantenere alto il monitoraggio e al tempo stesso ripartire con tutte le attività che facevano prima dell'emergenza. C'è però il problema della mancanza di personale dal reperire sul mercato del lavoro».

Infine, sull'ospedale di Bussolengo, il direttore dell'Ulss 9 Scaligera ha provato a rispondere alle polemiche sorte nei giorni scorsi sull'ospedale di comunità. «Per l'Orlandi abbiamo programmato il rinnovo del parco auto delle ambulanze e stiamo cercando di riprendere le attività che erano state sospese - ha spiegato Girardi - L'ospedale di comunità è stato aperto in un momento particolare, anche senza l'accreditamento, ma la prossima settimana avremo la visita per l'accreditamento».

Sullo stesso argomento

Video popolari

Girardi: «Guardia sempre alta sul Covid. Ripartenza delle attività è condizionata»

VeronaSera è in caricamento