Case Agec a San Massimo, Benini: «Cittadini senza riscaldamento»

Per un problema alla caldaia, le famiglie ai civici 2 e 4 di Via Spagnolo sono al freddo da una settimana. Il consigliere comunale PD: «Siamo alle solite, con la stagione invernale alle porte escono le magagne»

 

«I civici 2 e 4 di Via Spagnolo a San Massimo sono senza riscaldamento da ormai una settimana». Lo denuncia Federico Benini, consigliere comunale del Partito Democratico di Verona, con un video girato proprio in uno dei due stabili di proprietà dell'Agec.
Nel suo sopralluogo, Benini ha spiegato che nei due condomini vivono circa una quarantina di famiglie, in gran parte composte da anziani. Il problema dunque riguarda diversi nuclei familiari, a cui Agec ha provato a rispondere con l'intervento di un tecnico che però pare non sia stato in grado di risolvere il problema della caldaia centralizzata.

«Siamo alle solite - ha commentato Benini - Con la stagione invernale alle porte, temperature massime che negli ultimi sette giorni risultano attorno ai 12 gradi, minime fino a 3 gradi e valori di umidità dell'aria attorno all’80%, escono le magagne. Chiedo a chi dell’amministrazione ostenta di avere a cuore il benessere e la sicurezza degli utenti delle case pubbliche: ma non è il caso di istituire una efficace campagna preventiva di controlli prima dell'ordinanza che dà il via all'accensione dei riscaldamenti? Grazie all'onda lunga del Piano delle Città, varato negli anni scorsi dai governi di centrosinistra, Via Spangolo rientra tra gli stabili in attesa di riqualificazione energetica e strutturale. Anzi, è stato il primo candidato alla ristrutturazione ma ancora attende l'inizio degli interventi, che dovrebbero partire nel 2021. Nel frattempo, è necessario accompagnare i residenti, in particolare i tanti anziani, limitando al massimo i disagi. Mi auguro che Agec possa rimettere presto in efficienza la caldaia».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento