rotate-mobile

Creato in una settimana e aperto a Bussolengo il centro di vaccinazione

Il direttore sanitario Ulss 9 Scaligera Denise Signorelli: «Cominciamo con 200 cittadini da vaccinare contro Covid-19, ma già domani raddoppieremo. A regime, in tutta la provincia, vaccineremo 2.000 persone al giorno»

Questa mattina, 16 febbraio, all'ex bocciodromo di Bussolengo, in Strada di San Vittore, è stato aperto un nuovo centro di vaccinazione della popolazione, il terzo in provincia di Verona dopo quelli di Legnago e del capoluogo. Il taglio del nastro è stato eseguito dalla dottoressa Denise Signorelli, direttore sanitario Ulss 9 Scaligera, e dalla giunta comunale di Bussolengo, con in testa il sindaco Roberto Brizzi.

Anche Bussolengo è diventato così uno dei centri per le vaccinazioni anti-Covid realizzate dall'Ulss. Da ieri, infatti, è iniziata la somministrazione agli ultraottantenni veronesi, con i nati nel 1941. L'azienda socio-sanitaria ha già spedito le prime lettere di convocazione, invitando i cittadini a presentarsi nell'orario e nel centri di vaccinazione stabiliti, portando la tessera sanitaria ed il foglio di anamnesi allegato alla lettera di invito compilato e firmato.
All'ingresso del centro, dopo aver verificato la temperatura corporea e igienizzato le mani, gli operatori verificheranno la prenotazione e la corretta compilazione dell'anamnesi, per valutare l'idoneità alla vaccinazione. Il ciclo vaccinale comprende due somministrazioni, eseguite a distanza di almeno 21 giorni l'una dall'altra. E dopo la prima iniezione, sarà già dato appuntamento per la seconda.

2021-02-16 Apertura CVP Bussolengo (3)
(Uno dei primi cittadini vaccinati a Bussolengo)

Sullo stesso argomento

Video popolari

Creato in una settimana e aperto a Bussolengo il centro di vaccinazione

VeronaSera è in caricamento