Verona, a Gardaland nuove montagne russe grandi come 25 Boeing

Posata la prima pietra della nuova attrazione, un gigantesco rollercoaster. L'area dove sorgerà è di 13mila metri quadrati: l'inaugurazione ad inizio della stagione 2015

Posata a Gardaland la prima pietra dell'attrazione, un gigantesco rollercoaster che sarà inaugurata ad inizio della stagione 2015. L'area dove sorgeranno imponenti montagne russe mai realizzate prima d'ora a Gardaland si estende su una vasta zona del Parco: dal villaggio western fino a Flying Island e Space Vertigo per oltre 13.000 metri quadrati, pari alla superficie alare di ben 25 Boeing 747 Jumbo.

Sono state poste le basi per la posa, ad una profondità tra i 12 e i 14 metri, di oltre 200 pali di fondazione atti ad ancorare il terreno; per la loro realizzazione sono stati impiegati 1.000 metri cubi di calcestruzzo. 50 colonne sorreggeranno la struttura. Una trentina di maestranze hanno lavorato per la messa in posa di 200 gabbie metalliche - una per ciascun palo di fondazione - e alle gittate di circa 2.500 metri cubi di cemento.

Per facilitare le operazioni di preparazione del terreno sono stati effettuati scavi e movimenti terra per oltre 4.000 metri cubi. Ad oggi, sono state utilizzate oltre 2.500 tonnellate tra ferro e acciaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento