Domenica, 24 Ottobre 2021
Utilita Borgo Trento / Via Goffredo Mameli

I tecnici di Agsm entrano in azione di notte e chiudono la voragine di via Mameli

Il cratere nella carreggiata, causato da una rottura nei tubi di teleriscaldamento, è stato riparato di notte dai dipendenti dell'azienda partecipata ma la viabilità è rimasta compromessa fino alle 10.30 di mattina

In via Mameli, precisamente all’incrocio con la strada che porta a piazzale Stefani, l’altra sera è stato aperto un cantiere notturno. La rottura nei tubi di teleriscaldamento, infatti, aveva portato di giorno al cedimento di una parte della strada e questo ha reso necessario l’intervento dei tecnici dell’Agsm che hanno deciso di rimandare i lavori alla sera, per ridurre al minimo l’impatto sul traffico.

I tecnici hanno lavorato ininterrottamente dalle 20 di sera fino alle 9 di ieri mattina, con la speranza di riuscire a chiudere il cantiere all’alba prima che la città si risvegliasse. Ciò non è stato possibile perché l’intervento è stato più lungo del previsto e si sono verificati rallentamenti e code in prossimità dell’incrocio, soprattutto per le auto provenienti da San Giorgio. Questo è un punto già quotidianamente congestionato da auto e pullman e i lavori, che si sono protratti oltre l’ora di punta d’ingresso a scuola e al lavoro, hanno reso indispensabile l’intervento dei vigili in servizio per tutta la notte fino alla fine dei lavori. Le forze dell’ordine infatti hanno regolato il traffico cercando di ridurre al minimo l’impatto sulla viabilità.

“L'intervento è stato più lungo del previsto, in effetti – spiegano da Agsm sulle pagine de L’Arena - ma la riparazione ora è completa e salvo nuovi imprevisti non ci sarà più bisogno di intervenire”. Quello all’incrocio di via Mameli è il secondo guasto nella zona nel giro di pochi giorni, la rete del teleriscaldamento ha ceduto anche in altri punti, più a nord, in zona Cà di Cozzi.


Durante la notte centinaia di utenze sono rimaste senza riscaldamento, la sospensione del servizio è durata dall’inizio dei lavori, quindi da ora di cena, fino alle 5 del mattino circa. “Come avevamo ipotizzato – precisano dall’agenda - si è trattato di una perdita sulla condotta del teleriscaldamento, probabilmente causata da un'infiltrazione”. La tubatura che ha ceduto serve infatti gran parte del quartiere di Borgo Trento; da piazzale Stefani fino a ponte Garibaldi, passando da viale Nino Bixio, piazza Vittorio Veneto, via IV Novembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I tecnici di Agsm entrano in azione di notte e chiudono la voragine di via Mameli

VeronaSera è in caricamento