Martedì, 26 Ottobre 2021
Provincia

"Itinera Zero": inizia la lotta contro l'abbandono scolastico

Il progetto è stato presentato ieri in Provincia e intende offrire percorsi di studio alternativi a quegli studenti che troppo presto vorrebbero abbandonare la scuola sottovalutandone l'importanza

Nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, il presidente del Consiglio provinciale Antonio Pastorello ha presentato il progetto “Itinera Zero – Continuità nelle scelte” finalizzato a contrastare l'abbandono scolastico. Erano presenti: per l'Ufficio Scolastico Provinciale di Verona la responsabile Interventi Educativi Laura Donà; per il Cosp Verona la vice-presidente Lucia Perina e il direttore Emanuele Tagetto.

Il progetto, coordinato da Cosp Verona, offre proposte di intervento per limitare l'abbandono scolastico, favorendo l'attivazione di percorsi orientativi che incentivino al proseguimento degli studi. Per poter pianificare interventi efficaci, occorre innanzitutto conoscere gli aspetti che caratterizzano il fenomeno in questione. Nello specifico, l'abbandono scolastico è causato da diversi fattori: situazioni di svantaggio economico e socio – familiare, disfunzioni presenti nel sistema scolastico e formativo, desiderio di entrare a far parte del mondo del lavoro sottovalutando l'importanza del titolo di studio. “Itinera Zero – Continuità nelle scelte” è un progetto finalizzato a sensibilizzare genitori e studenti sul tema dell'importanza del percorso scolastico e prevede azioni di monitoraggio, orientamento e rimotivazione per studenti in situazioni critiche. A tale scopo è prevista la partecipazione di più agenzie che, in relazione alle rispettive competenze, attiveranno interventi specifici diversi basati su un impianto metodologico comune, che permetterà la verifica in itinere dei risultati e il riscontro di eventuali criticità.

PRESIDENTE PASTORELLO - “La presentazione di questo importante progetto mi dà l'occasione di sottolineare gli stretti rapporti di collaborazione tra tutti gli enti coinvolti nella lotta contro l'abbandono scolastico. Grazie anche al patrocinio della Provincia, che ha stanziato 36.000 euro, è stato possibile il lavoro congiunto di Ufficio Scolastico Provinciale, Cosp e associati che ha consentito il decollo del progetto: investire tempo e fondi in attività di questo genere permette all'intera società di arricchirsi, non disperdendo risorse umane preziose.”

LA RESPONSABILE DONA' - “Riteniamo di fondamentale importanza appoggiare e patrocinare interventi diretti a contrastare un problema significativo come l'abbandono scolastico. Progetti come questo, infatti, non solo garantiscono un futuro ai nostri ragazzi, ma ci danno la possibilità di recepire una delle direttive principali di Europa 2020: contenere l'abbandono entro i limiti del 10%. Secondo i dati di 3 anni fa, a Verona la percentuale di ragazzi che lasciano la scuola prima dell'età dell'obbligo si attesta al 15%, dato allarmante a cui dobbiamo porre rimedio. Il futuro della nostra società, infatti, parte proprio dall'istruzione che riusciamo a dare ai più giovani e nostro compito deve essere quello di offrire loro gli strumenti necessari”.

?LA VICEPRESIDENTE PERONA - “Per raggiungere gli obiettivi abbiamo cercato di coinvolgere persone provenienti da vari ambiti, sindacali ed imprenditoriali, in grado di rappresentare la globalità delle parti sociali. In questi anni di crisi, con il sistema paese messo a dura prova e la disoccupazione in costante aumento, è fondamentale agire in sinergia. Nel nostro caso possiamo realmente affermare che il progetto procede con questo tipo di stretta collaborazione tra le parti: fornire ai nostri giovani un orientamento utile alla futura collocazione lavorativa è per noi obbligo morale, civile ed etico. Con le nostre attività di prevenzione, rimotivazione e tutoraggio abbiamo l'ambizioso fine di aiutare e indirizzare i ragazzi verso tipologie di lavoro concretamente legate alle necessità del mercato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Itinera Zero": inizia la lotta contro l'abbandono scolastico

VeronaSera è in caricamento