menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Federfarma e Medici nelle frontiere in prima linea per i bisognosi

Nuovi aiuti e servizi a disposizione dei malati scaligeri, siano essi in situazione di ristrettezze economiche o necessitino di cure particolari a domicilio. Splendido l'esempio di San Martino

Buone notizie per le persone in difficoltà in provincia di Verona. Proprio in questi momenti di crisi, infatti, a "restare indietro" sono fin troppo spesso le persone che non possono permettersi i servizi di aiuto e soccorso. Fortunatamente la provincia scaligera non intende cedere il passo e sono diverse le iniziative a favore di chi si trova in difficoltà.

FEDERFARMA A DOMICILIO - Assistenza domiciliare e ospedaliera, servizio di badante, trasporto assistito e prevenzione. Si amplia la collaborazione tra Federfarma Verona e Italassistenza, che dopo i servizi di supporto sanitario, inaugurati nel luglio del 2012 e che hanno già registrato oltre mille accessi domiciliari, soprattutto per iniezioni, decidono di ampliare l'offerta alla cittadinanza. Come? Dedicandosi alle persone che necessitano di assistenza continuativa: gli anziani, i malati cronici e i disabili. Tre le macro categorie: il servizio domiciliare, che prevede l'igiene personale, il bagno assistito, l'aiuto nei pasti; le veglie notturne sia in casa, sia all'ospedale e il servizio badante. I nuovi servizi di assistenza domiciliare verranno erogati attraverso un piano personalizzato da richiedere direttamente al farmacista. Le consulenze saranno gratuite, non impegnative, anche a domicilio, e tarate sulle reali esigenze del paziente e dei familiari. La possibilità di accedere a questo nuovo progetto sarà garantita 24 ore su 24, 365 giorni l'anno.

L'ESEMPIO DI SAN MARTINO - Un'importante iniziativa contro la crisi viene portata avanti anche dal Comune di San Martino Buon Albergo, che lancia "Medici nelle frontiere" per aiutare i cittadini in difficoltà economiche. Un chirurgo generale e vascolare, Sergio Barbieri, effettuerà delle visite specialistiche gratuite ai pazienti messi in ginocchio dalla crisi, segnalati dai medici di famiglia e possessori della social card. Le visite si terranno in un ambulatorio attrezzato che è stato concesso gratuitamente dal Comune all’associazione "Gente e Territori", di cui il medico fa parte. Altri medici di altre specializzazioni intanto si stanno interessando per partecipare all’iniziativa di "Medici nelle frontiere", che sarà presentata ufficialmente domani alle 11:30 a San Martino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento