Enti Pubblici e Scuole Veronetta / Via Francesco Torbido

Filobus ed ex Gasometro sotto inchiesta: la procura bussa alla porta di Amt

Gli agenti della polizia giudiziaria si sono recati alla sede della società in via Torbido con un ordine di esibizione e consegna di documenti relativi all'iter delle due opere pubbliche

I controlli in città non finiscono mai, ma questa volta a finire sotto la lente d'ingrandimento della procura scaligera non sono i cittadini, bensì i conti di Amt, l'azienda responsabile dei progetti del filobus e dell'area all'ex Gasometro. Questa mattina infatti si sono presentati nella sede di via Torbido gli agenti della sezione di polizia giudiziaria con un ordine di esibizione e consegna di documenti relativi all'iter delle due opere pubbliche.

L'INDAGINE - A quanto sembra, quindi la procura deve aver aperto un fascicolo d'indagine per controllare eventuali irregolarità nelle gare d'appalto per le opere pubbliche, e per questo motivo intende mettere mano a tutti gli incartamenti possibili. L'elenco dei documenti richiesti è molto corposo: parte dall'inizio del progetto e arriva fino alla fase attuale, e proprio per questo la società potrebbe impiegare alcune settimane a fa avere tutto alla procura. Oltretutto nell'atto firmato dal sostituto procuratore Valeria Ardito si chiede di fornire il progetto esecutivo delle opere, che però in questo momento non esiste in quanto c'è solo quello definitivo e serviranno almeno altri quattro mesi per preparare l'altro.

LE OPERE - L'associazione temporanea d'impresa che costruirà il filobus è guidata dal Consozio cooperative costruzioni e ne fanno parte Soveco e Mazzi come costruttori, Alpiq Intec, Balfour Beatty Rail spa, Vossloh Kiepe, Vdl con Apts, Technital e Girpa per la parte progettuale. Il raggruppamento temporaneo d'imprese che realizzerà il parcheggio dell'ex Gasometro, invece, dopo essersi aggiudicato il bando di gara, è formato dalla stessa Amt spa, dalla Mazzi Impresa generali costruzioni spa, da Parolini Giannantonio spa e da Technital spa. L'ordine di esibire le carte e i documenti progettuali prevede anche la consegna di tutta la corrispondenza intercorsa fra l'Amt e le cordate di imprese. Si calcola che potrebbe servire almeno un mese per produrre tutti i documenti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filobus ed ex Gasometro sotto inchiesta: la procura bussa alla porta di Amt

VeronaSera è in caricamento