Enti Pubblici e Scuole

Da Tirana a Verona per lavorare sui rifiuti: delegazione albanese in visita in città

Oggi e domani gli inviati balcanici visiteranno le vie del centro e gli impianti di smaltimento rifiuti, avviando una collaborazione internazionale con la rete Amia e Agsm

L'assessore all’Ambiente, Enrico Toffali, il presidente di Amia, Andrea Miglioranzi e il vice-presidente della Provincia, Fabio Venturi incontreranno oggi e domani una delegazione rappresentativa, proveniente da Tirana, in visita presso l'azienda. A questa visita prendono parte Taulant Zeneli, direttore generale Comune di Tirana, Dionis Teqja, imprenditore locale.

COLLABORAZIONE INTERNAZIONALE - L’incontro con la delegazione nella città di Verona è il prosieguo di un primo colloquio che Amia Verona Spa ha effettuato ad inizio mese a Tirana. La visita è stata effettuata per verificare la possibilità di realizzare, in loco, forme di collaborazione nella gestione dei rifiuti e nella salvaguardia ambientale tra le due aziende, al fine di ottenere l’allineamento della raccolta dei rifiuti agli standard europei. Proprio per questo ad inizio mese Amia ha inviato a Tirana i propri funzionari che dopo un primo sopralluogo hanno acquisito tutto il materiale necessario per poter avviare un piano di lavoro strategico. La suddetta delegazione in visita nella nostra città avrà modo in questi due giorni di visitare il termovalorizzatore di Cà del Bue; recarsi presso Transeco (controllata di Amia) e fare visita nella sede del gruppo Agsm. In seguito ai vari sopralluoghi la delegazione incontrerà, a Palazzo Barbieri, il Sindaco Flavio Tosi e avrà modo poi di visitare le bellezze del centro storico di Verona.

LE DICHIARAZIONI - “Per Amia questo accordo è un traguardo importante – spiega il Presidente di Amia, Andrea Miglioranzi - che può sicuramente rivelarsi proficuo. Un confronto di idee, opinioni e spunti organizzativi legati all’ambiente ed in particolare al mondo dei rifiuti. Nella speranza che la trattativa si possa chiudere al meglio, lavoriamo per costruire nuove possibilità di crescita, sotto vari profili per la nostra azienda”. “Un augurio perché il progetto vada a buon fine e perché sia l’inizio di altre trattative volte in questo senso. Grazie al lavoro svolto dall'Amia e all'impegno di tutti i lavoratori che la compongono – aggiunge l’assessore Toffali - la nostra è una città pulita e ordinata e tramite occasioni come questa possiamo mostrarlo anche al di fuori del nostro Paese”. “Durante questa breve visita – aggiunge il vice-presidente della Provincia, Fabio Venturi - la delegazione albanese avrà modo di visitare e studiate diversi luoghi e strategie adottate su Verona. Vogliamo mostrare e far conoscere le tecnologie e gli impianti che Amia conduce per la gestione dell’igiene urbana e del verde pubblico, fiore all’occhiello del Paese”. Taulant Zeneli, direttore generale Comune di Tirana: “Ringraziamo Amia per la collaborazione mostrata fin da subito nel progetto. Il nostro desiderio è quello di ricreare un’azienda operosa come Amia a Tirana, per dare la possibilità ai cittadini albanesi di impegnarsi nella raccolta differenziata proprio come fanno i cittadini veronesi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Tirana a Verona per lavorare sui rifiuti: delegazione albanese in visita in città

VeronaSera è in caricamento