menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Santo Stefano la Calzedonia chiude il 2017 con una vittoria al tie break

L'ultima partita dell'anno solare, i gialloblu l'hanno giocata sul campo della Wixo Lpr Piacenza. Dopo un inizio difficile, i veronesi si sono ripresi, sfiorando il successo pieno

Nel giorno di Santo Stefano, ieri, la Calzedonia Verona ha giocato la sua ultima partita del 2017, ultima gara del girone d'andata in casa della Wixo Lpr Piacenza. Match che non ha tradito le attese, concluso con una vittoria al tie break dei gialloblu.

I titolari scelti da Grbic sono stati Spirito, Stern, Maar, Jaeschke, Mengozzi e Pajenk con Pesaresi libero. La sfida è subito intensa, ma gli errori del veronesi permettono a Piacenza di rompere l'equilibrio e andare in vantaggio (10-7). I locali hanno il merito di mantenere le distanze e con Fei e Parodi nel finale chiudono il parziale 25-22. Il secondo set si apre con Birarelli al posto di Mengozzi, ma è un inizio difficile: qualche errore dei gialloblu e il muro di Piacenza valgono il 4-1 per gli avversari, ma da un ace di Spirito parte il recupero di Verona che ristabilisce la parità. Verona firma il primo break, con un attacco di Maar e un errore di Clevenot (6-8). Un'imprecisione di Parodi allunga il vantaggio gialloblù a +3 (8-11). Tutto comincia a girare alla perfezione nella metà campo veronese e il divario si allarga fino al 14-19 e il 16-25 finale.

Verona si è messa alle spalle l'inizio difficile della partita e anche nel terzo set prova in più di un'occasione a scappare, ma ad ogni break veronese rispondevano i giocatori della Wixo Lpr, bravi nel restare in partita fino al 18-18. Il rush finale però è gialloblu: prima un ace di Manavinhezad, poi un muro di Birarelli distanziano Piacenza di tre punti (20-23). E il punto finale è di Jaeschke, con un muro su Fei (21-25). Il quarto set continua sulla falsa riga di quello precedente con gli strappi di Verona ricuciti da Piacenza. Il momento magico della Calzedonia s'interrompe con l'uscita dal campo per infortunio di Jaeschke. Verona sembra in grado di resistere fino al 16-22, poi qualcosa si inceppa e ai vantaggi il set finisce nelle mani di Piacenza 27-25.

Tie break tiratissimo. Verona guadagna un vantaggio di due punti con un attacco di Pajenk (4-6) e al cambio campo è ancora in testa (6-8). Due attacchi di Manavinhezad dopo due azioni lunghe firmano il +4, poi ci pensa Stern con due ace e un attacco a chiudere la gara sull'8-15.

WIXO LPR PIACENZA - CALZEDONIA VERONA 2-3

Wixo Lpr Piacenza: Parodi 15, Clevenot 13, Fei 15, Yosifov 8, Alletti 7, Baranowicz 3, Manià (L), Marshall (L), Kody 2, Hershko 0, Cottarelli 0, n.e. Giuliani, Di Martino. All. Giuliani.

Calzedonia Verona: Mengozzi 2, Pajenk 13, Maar 7, Jaeschke 13, Stern 22, Spirito 7, Pesaresi (L), Birarelli 9, Manavinhezad 7, Marretta 2, n.e. Paolucci, Grozdanov, Frigo (L). All. Grbic.

Arbitri: Santi e Saltalippi.

Mvp: Toncek Stern.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento