rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Volley

Superlega, Verona batte Monza e si conquista sul campo un'altra stagione nella massima serie

Finale 3-1

“Una bellissima domenica, il sogno di tutti era coronarla così, e io sono senza voce perché insieme al pubblico sono stato impegnato a sostenere la squadra. È un grandissimo risultato, per noi come società, per i ragazzi e per il pubblico, vedere un palazzetto così gremito, che tifava, ci dà forza, da domani, di programmare il futuro e regalare tante soddisfazioni. Non finiremo mai di ringraziare gli sponsor, in un anno di ripartenza la loro vicinanza ci dà grande entusiasmo, ci hanno dato fiducia in un momento in cui tanti non ci credevano, abbiamo trasmesso loro la nostra energia". Stefano Fanini, il presidente del Verona Volley commenta così la salvezza della sua squadra nel massimo campionato di Superlega. 

La formazione veronese si è guadagnata sul campo un'altra stagione importante grazie alla vittoria per 3-1 su Monza.

Subito un primo parziale importante, con monster block del 4-1. I gialloblù in campo si esaltano. La partita si fa accesissima, la Vero Volley cresce progressivamente, e con Galassi al servizio trova l’8-8. Verona però non perde lucidità, riesce a creare di nuovo un piccolo vantaggio con due attacchi importanti di Mozic. Nella seconda parte del parziale, Monza trova il vantaggio sul 14-15, sfruttando un tocco a muro e un ace, ma Verona c’è, e con Jensen si riaggancia sul 19-19, in un braccio di ferro pazzesco. Monza però reagisce negli ultimi scambi, si guadagna un primo set ball annullato da Mozic, e poi chiude al secondo.
Secondo set ancora furibondo: ace di Jensen per il 4-2, poi Mozic, e Verona torna a guidare il match. Tanto spettacolo in campo, Verona riesce a creare pressione agli avversari e a sfruttarne gli errori. 15-10 con il mani-out di Jensen, il set è decisamente a impronta gialloblù. Ace di Nikolic che apre agli ultimi scambi sul 21-14, Verona ha la chance di pareggiare i conti, lo fa prendendosi il set ball con il mani-out di Asparuhov.

Il terzo set vede Monza tenere un piede avanti nei primi scambi, fino all’attacco di Jensen che vale il 7-7, e poi il sorpasso firmato Rok Mozic, spinto da una cinquantina di tifosi arrivati dalla Slovenia per sostenerlo. Ace di Asparuhov, poi Jensen, e Verona riprende quota, vuole regalare una gioia immensa ai 3000 tifosi presenti in un Agsm Forum sold out. Si entra nella seconda parte del set sul 14-9, una grande slash di Asparuhov e l’ace di Luca Spirito esaltano gli spalti, il punto del sorpasso lo mette a terra Aguenier, ed è il punto più prezioso, perché sancisce la matematica salvezza.

La lotta non è finita: i gialloblù non si accontentano, e ingaggiano battaglia per chiudere con una vittoria. 10-8 con l’attacco di Nikolic, ma Monza trova il controsorpasso. Il rientro in campo di Dzavoronok si fa sentire, i gialloblù perdono quel po’ di lucidità che permette a Monza di guidare il gioco, ma non è detta l’ultima parola. Negli scambi finali, sul 19-21, l’ace di Katic rischia di spezzare il fiato a Verona, che recupera e supera sul 24-23 sfruttando l’errore in attacco avversario. Primi due match point annullati, sul terzo si abbatte Rok Mozic che chiude.

Verona: Aguenier 3, Cortesia 0, Magalini 5, Vieira de Oliveira 0, Asparuhov 5, Mozic 22, Nikolic 2 1, Jensen 23, Spirito 3, Qafarena 0, Wounembaina ne, Zanotti 2, Donati (L), Bonami (L). All. Stoytchev.
Monza: Grozdanov 14, Karyagin 13, Calligaro 1, Dzavoronok 10, Orduna 1, Federici (L), Galliani 2, Grozer ne, Galassi 4, Katic 8, Beretta 6, Davyskiba 10, Gaggini (L).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, Verona batte Monza e si conquista sul campo un'altra stagione nella massima serie

VeronaSera è in caricamento