rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Volley

Volley, Verona mostra i denti anche con Perugia ma la capolista è troppo forte

La formazione di Stoytchev è stata più volte a contatto

Mostra i denti anche con Perugia, ma di fatto la capolista si rivela più forte. Nella seconda giornata di ritorno di campionato di Superlega con turno infrasettimanale il Verona Volley, senza Lorenzo Cortesia colpito dal Covid, cede al PalaBarton alla capolista con il punteggio di 3-0 (25-20; 25-20; 25-18).

Nel primo set Verona fatica a stare in scia di Perugia, ma dopo il 16-12 accorcia fino al 18-15. Un altro parziale di Perugia vale il 25-20.

Fa voce grossa la capolista (4-0), Verona accorcia 8-6, ma Soytchev richiama subito la squadra sul 10-6. Dal 13-10 Verona accorcia con due muri al 13-12 e stavolta è pausa per i padroni di casa. Si procede punto a punto dino al 16-16, poi è un altro parziale casalingo che mette le distanze fino al 25-20.

Il terzo set inizia come il secondo e il tecnico di Verona chiama la pausa (4-0), Perugia va per il 9-3, poi gli ospiti accorciano di nuovo 11-9, ma l'equilibrio dura fino al 12-10, quando un ennesimo mini break fa segnare sul tabellone 16-13 e poi 19-13. Verona tenta di accorciare ma il set finise sul 25-18.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, Verona mostra i denti anche con Perugia ma la capolista è troppo forte

VeronaSera è in caricamento