rotate-mobile
Volley

Rana Verona piega anche Cisterna e si prende la prima piazza nel girone dei play off 5° posto

Terza vittoria di fila per i ragazzi di coach Stoytchev, che hanno confermato così il loro ottimo momento. Gli scaligeri ora sono attesi dalla semifinale contro Valsa Group Modena, che si giocherà lunedì 22 aprile alle 20.30

È arrivata la terza vittoria di fila per Rana Verona, ma questa volta ha un sapore diverso perché ha consegnato il primo posto nel girone dei play off 5° posto, con il sorpasso su Piacenza. La squadra di Coach Stoytchev ha infatti regolato anche Cisterna Volley per 3 a 0, chiudendo al comando del raggruppamento a quota 13 punti. Un successo che ha confermato il buon momento degli scaligeri, che in tutte le partite di questa fase sono riusciti a raccogliere il bottino intero o parziale. Contro i pontini, è salito in cattedra Amin, capace di mettere a terra 23 sigilli, con 3 ace e altrettanti muri, che gli sono valsi la nomina di MVP. Buona prova anche del rientrante capitan Mozic, in doppia cifra, mentre Cortesia ha timbrato 3 punti diretti dai nove metri.
Prossimo step la semifinale, in programma lunedì 22 aprile alle 20.30, sempre in casa contro la Valsa Group Modena.

La cronaca

Coach Stoytchev ha confermato quasi in toto il sestetto sceso in campo nelle ultime due gare, quindi con Spirito in cabina di regia e Amin a completare la diagonale. In banda la novità ha riguardato il ritorno dal primo minuto di capitan Mozic al fianco di Keita, con la coppia Cortesia-Grozdanov al centro e D’Amico come libero.

Mozic ha mandato fuori di poco il primo attacco, ma ha rimediato subito dopo. I padroni di casa hanno provato l’allungo con una buona serie al servizio di Spirito, con Amin bravo ad andare a segno su due palloni sporchi (6-4). L’opposto iraniano ha mantenuto le due lunghezze di vantaggio con un mani-out ben gestito. Mozic ha fatto altrettanto sul lato opposto e incrementato il distacco sull’11-8. Keita ha sfruttato al meglio una free ball, poi Faure ha incrociato nell’angolo per il 14-11. Gli ospiti hanno cercato di restare agganciati, ma Mozic è andato di prima intenzione su una ricezione imprecisa e mandato il punteggio sul 19-15. Il capitano scaligero ha portato i suoi sopra di quattro, poi Nedeljkovic ha rimesso in carreggiata i pontini, che si sono portati a meno uno (21-20). Amin si è scatenato, timbrando prima un muro e poi l’ace del set point (24-21). Cisterna ne ha annullati due, poi ci ha pensato Keita ad apporre il sigillo sul 25-23.

Al rientro in campo, dopo qualche sbavatura iniziale da parte di ambo le squadre, gli scaligeri hanno preso ritmo e sono tornati a spingere sull’acceleratore. Amin si è messo nuovamente in proprio siglando l’ace che ha costretto Falasca a chiamare il time-out. Mozic ha sparato forte in diagonale e creato il solco sugli avversari (10-5). Cortesia ha colpito al centro e inciso anche dai nove metri per il 12-6. Mozic è stato spietato a mettere a terra i palloni vaganti, poi Spirito ha premiato ancora i primi tempi in posto tre con Grozdanov e Cortesia sul tabellino (18-10). Mazzone ha bloccato lo stesso numero 2 trevigiano, poi Peric ha cercato di rilanciare i suoi (18-14). Amin ha sbrogliato una situazione intricata con il suo mancino e ridato respiro a Verona (20-14). Mosca è entra in campo e ha firmato subito un monster block, poi è stato Cortesia a chiudere la frazione sul 25-15.

Partenza prorompente anche nel terzo set per la truppa locale, con due muri di Amin a esaltare il pubblico (3-0). Cortesia ha impedito il recupero dei pontini, Keita ha bucato le mani avversarie, volando poi anche da seconda linea, aumentando le distanze (9-5). Baranowicz ha trovato continuità dai nove metri e permesso ai suoi di ristabilire l’equilibrio in campo, con l’ausilio dei suoi elementi d’attacco (11-11). Mosca è andato a segno da posto tre, Amin ha replicato, ma Cisterna ha ritrovato fiducia, sorpassato e con l’ace di Peric guadagnato due punti (13-15). Gli scaligeri hanno rimesso la faccia avanti, ma in questa fase si è giocato punto a punto. Doppio vantaggio siglato da Amin e tenuto da Mosca sul 20-18. Zingel è andato a segno a muro, Amin ha esploso di nuovo la sua potenza, ma Cisterna non si è arresa e ha riportato il parziale in parità e ai vantaggi. Mozic ha trovato il nuovo match point, i pontini hanno pareggiato, Amin ha tagliato la sfera nei tre metri, poi è stato il capitano a chiudere i giochi sul 27-25.

Tabellino

Rana Verona - Cisterna Volley 3-0
(25-23; 25-15; 27-25)

Rana Verona: Spirito 2, Amin 23, Keita 9, Dzavoronok, Cortesia 6, Grozdanov 2, D’Amico (L), Jovovic, Sani, Mozic 11, Mosca 2, Zingel, Zanotti, Bonisoli (L). Allenatore: Stoytchev.
Cisterna Volley: Baranowicz 4, Faure 12, Bayram 4, Peric 4, Nedeljkovic 5, Rossi 3, Piccinelli (L), Giani, Finauri, Ramon 9, Czerwinski 1, Mazzone 5, Tosti, De Santis (L). Allenatore: Falasca

Arbitri: Papadopol (1°), Rossi (2°), Lorenzin (3°).
Addetto Video Check: Cristoforetti.

Durata set: 31’; 26’; 32’. Totale: 1h29’.

Attacco: Rana Verona 52%; Cisterna Volley 45%.
Muri: Rana Verona 5; Cisterna Volley 8.
Ace: Rana Verona 8; Cisterna Volley 5. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rana Verona piega anche Cisterna e si prende la prima piazza nel girone dei play off 5° posto

VeronaSera è in caricamento