Sport Borgo Venezia / Via Montorio

Virtus Verona in serata no, scontro salvezza con il Renate perso per 1-0

L'allenatore della Virtus Luigi Fresco: «Non abbiamo giocato bene. Mi aspettavo un approccio più grintoso. Siamo stati carenti dal punto di vista agonistico nel primo tempo. Nel secondo abbiamo spinto di più»

Il campo di gioco del Gavagnin-Nocini dove la Virtus Verona ha perso contro il Renate

Serata negativa quella di ieri, 12 febbraio, per la Virtus Verona, sconfitta in casa per 1-0 dal Renate nel turno infrasettimanale di Serie C. Ieri si è giocata la giornata numero 26 e i risultati degli altri campi hanno fatto scivolare i veronesi all'ultimo posto in classifica con 21 punti. E sabato prossimo, 16 febbraio, la Virtus dovrà assolutamente rifarsi in casa della Giana Erminio, perché un altro scontro salvezza perso potrebbe davvero compromettere l'obiettivo stagionale della società.

Non abbiamo giocato bene - ha ammesso l'allenatore della Virtus Verona Luigi Fresco - Ma penso che sia stata una gara comunque equilibrata, perché non è che il Renate abbia fatto tanto più di noi per vincere. Mi aspettavo un approccio più grintoso. Siamo stati carenti dal punto di vista agonistico nel primo tempo. Nel secondo abbiamo spinto di più e abbiamo avuto le nostre occasioni, ma non abbiamo fatto gol.

Nel primo tempo, infatti, la Virtus Verona è stata quasi inesistente, se si escludono un tiro di Casarotto dal limite dell'area parato dal portiere avversario e un paio di cross che però non sono stati sfruttati dagli attaccanti scaligeri. Mentre il Renate al 33' ha segnato il gol partita con un rilancio rapido della difesa raccolto da Dessena, il quale in profondità ha trovato Gomez. In area, Gomez ha fatto partire un diagonale con il sinistro che si è insaccato nell'angolo alto della porta difesa da Chironi.
Nel secondo tempo, la Virtus ci ha provato subito con Danti con un tiro purtroppo centrale. Poi un calcio di punizione alto di Grbac, un colpo di testa di Goh finito fuori e un ultimo tentativo di Nolè neutralizzato da Cincilla. Il Renate, comunque, non ha rinunciato ad attaccare nella ripresa e i veronesi devono solo ringraziare Chironi che ha impedito agli avversari di tornare a casa con un bottino più ricco di gol.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Verona in serata no, scontro salvezza con il Renate perso per 1-0

VeronaSera è in caricamento