Setti risponde ai dubbi dei tifosi. Video messaggio del presidente dell'Hellas

I casi Toni, Albertazzi e Pazzini, gli investimenti nel club e la fiducia al tecnico Fabio Pecchia. Maurizio Setti ha replicato ai tanti messaggi ricevuti dai supporter gialloblu

Maurizio Setti (fermo immagine del video messaggio)

Ci possiamo meritare e possiamo rimanere in Serie A.

Si conclude così dopo un lungo discorso durato quasi un'ora il video con cui il presidente dell'Hellas Maurizio Setti ha risposto alle tantissime e-mail giunte all'indirizzo presidenteonline@hellasverona.it. I messaggi ricevuti sono stati davvero tanti e Setti ha deciso di raggrupparli per tematiche, cercando così di rispondere a tutti i dubbi dei tifosi.

Il video messaggio del presidente dell'Hellas parte da sei anni fa e alla decisione di prendere la guida della società. "Quando sono arrivato non c'era una società e si cercava una persona che facesse calcio per passione e penso che il cammino del Verona in questi anni sia stato trionfale", ha detto Setti ripercorrendo le passate stagioni gialloblu. Alcuni tifosi hanno però evidenziato un calo degli investimenti e il presidente ha risposto sottolineando l'importanza del dare stabilità economica al club e di fare attenzione alle sue reali possibilità.

Sui nomi di tre giocatori si sono poi concentrate alcuni messaggi dei tifosi: Toni, Albertazzi e Pazzini. Toni è stato elogiato da Setti che avrebbe insistito per farlo rimanere, ma è stato l'ex giocatore a volersi allontanare. Non corretto invece è stato il comportamento di Albertazzi, a detta del presidente dell'Hellas. Su Pazzini invece il discorso è diverso. Nell'anno di B, la squadra è stata costruita attorno all'attaccante mentre quest'anno in Serie A è stato messo allo stesso livello degli altri della rosa, ha raccontato Setti. La scelta di andare al Levante è stata motivata dalla voglia del giocatore di giocare di più. 

E infine Maurizio Setti ha ribadito la propria fiducia per il tecnico Fabio Pecchia e ha chiesto ai tifosi e alla città di remare tutti verso la medemisa direzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • Coronavirus: a Verona segnalati +20 casi in 24 ore e crescono gli attuali positivi in Veneto

  • Rischio temporali in Veneto anche sul Garda e in Lessinia: l'allerta della protezione civile

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento