Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport Borgo Venezia / Via Montorio

Virtus Verona sconfitta a Vicenza. Fresco: «Pareggio risultato più giusto»

Risultato capovolto due volte al Menti. Al momentaneo vantaggio dei vicentini, rispondono Lavagnoli e Grandolfo. Ma nel secondo tempo il Vicenza trova il pari su rigore e il gol vittoria a tre minuti dalla fine

Un inedito derby veneto si è giocato ieri, 28 ottobre, allo stadio Menti di Vicenza. I biancorossi della Lanerossi hanno ospitato i veronesi della Virtus Vecomp nella nona giornata del campionato di Serie C. Non belle le condizioni meteorologiche con la pioggia che ha reso pesante il campo di gioco. Emozionante invece lo spettacolo offerto dalle due squadre, con il punteggio ribaltato in due occasioni fino al risultato finale di 3-2 per il Vicenza.

La partita si sblocca al dodicesimo minuto con il vantaggio biancorosso messo a segno da Curcio, bravo a resistere alla marcatura e ad allungare il piede per raccogliere un cross di Giacomelli. La Virtus si catapulta in avanti alla ricerca del pareggio e lo trova al 32' con Lavagnoli che al limite dell'area riceve lo scarico di Danti e con un destro a giro batte Grandi. Verona non smette di attaccare e al 36' segna di nuovo con Grandolfo: da calcio di punizione Grbac ha lanciato Danti che dalla linea di fondo ha fatto partire un cross basso e teso che non viene intercettato dal portiere vicentino; Grandolfo è il più lesto a sbucare e a depositare in gol da due passi e a porta vuota. Il primo tempo termina con Verona in vantaggio per 2-1 sul campo del Vicenza, nel secondo tempo, però, la partita si capovolge di nuovo. Al 47' Giacomelli riceve nell'area veronese una palla di ritorno per chiudere un triangolo, Trainotti lo contrasta e per l'arbitro Perenzoni ci sono gli estremi per fischiare un calcio di rigore per il Vicenza. Sul dischetto si presenta lo stesso Giacomelli che spiazza Sibi per il 2-2. Al 70' la Virtus protesta per un rigore non concessole da Perenzoni per un tocco di mano di De Falco in area biancorossa, ma per l'arbitro è tutto regolare. Negli ultimi minuti di gara, la squadra di casa attacca per trovare il gol della vittoria, trovandolo all'87'. Calcio d'angolo di Giacomelli, Sibi esce ma viene anticipato da un avversario di testa, la palla rimbalza davanti ai piedi di Bizzotto che calcia di destro e segna il definitivo 3-2.

Siamo orgogliosi perché abbiamo giocato alla pari contro una squadra ben organizzata - ha commentato a fine gara l'allenatore della Virtus Verona Luigi Fresco - Il risultato più giusto sarebbe stato un pareggio. Purtroppo però continuiamo a prendere troppi gol. Sbagliamo tanto, anche se alcuni errori sono indotti dalla bravura degli avversari. Dobbiamo ancora crescere e fare esperienza in questa categoria per migliorare. E penso che questa partita ci ha fatto crescere ulteriormente in vista delle prossime gare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Verona sconfitta a Vicenza. Fresco: «Pareggio risultato più giusto»

VeronaSera è in caricamento