menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il "cantiere" Hellas prende forma, Vicenza abbattuto al Menti

I gialloblu di Mandorlini faticano un po' nel sentito derby con i biancorossi, ma alla fine portano a casa un 2-3 di grande spessore

L'Hellas Verona è ancora un cantiere a cielo aperto, ma le potenzialità per fare il salto di qualità si sono viste tutte durante il derby vinto contro il Vicenza. Una Partita in rincorsa, non senza errori, quella giocata dagli uomini di Mandorlini al Menti, ma che consegna ai gialloblù tre punti d'oro e una vittoria (per 2-3) che rinforza la consapevolezza di poter diventare la vera ammazza campionato.

LA PARTITA

L'Hellas non parte bene. Forse pecca di superbia, forse è solo cauto, fatto sta che che dopo 9' è già sotto. A colpire è Malonga, autore del quarto gol in tre partite. Il giallorosso prende palla sulla tre quarti, si beve mezza difesa veronese, colpevolmente ferma sulla sua azione, e con un diagonale che beffa Rafael porta in valtaggio il Vicenza.

Il gol vicentino suona la sveglia all'Hellas e a ribaltare tutto ci pensa Cacia tra il 14' e il recupero del primo tempo. Il primo gol arriva grazie ad un grande Laner che ruba palla sui 35 metri e serve il bomber giallorosso sulla destra. Cacia non si fa pregare e sempre di destro fulmina Pinsoglio sul suo palo. Il raddoppio parte da un pasticcio difensivo del Vicenza che perde palla sulla trequarti. Gomez si invola verso la porta e invece di servire un liberissimo Cacia al centro dell'area cerca la gloria personale calciando verso il palo lontano. Pinsoglio però è attento è respinge, ma sul pallone arriva come un falcio ancora Cacia che ribadisce in rete.

La doppietta di Cacia potrebbe essere vanificata dal pareggio di Pinardi su rigore al 56' per l'atterramento di Martinelli da parte di Maietta. Rafael intuisce il penalty, lo blocca con i piedi, ma uno sfortunato rimpallo spinge la palla lentamente in fondo al sacco. La stoccata finale è di Maietta, che al 65' si fa perdonare l'ingenuità sul calcio di rigore. Il Capitano gialloblù scatta sul filo del fuorigioco e cala il tris. L'Hellas aggancia il Varese al secondo posto con 8 punti, il Vicenza resta fermo a 4 con il secondo ko stagionale.

IL TABELLINO

 

VICENZA - HELLAS VERONA 3-2. Marcatori: 9' Malonga (VI), 13' Cacia (HV), 46' Cacia (HV), 55' Pinardi (VI, rig.), 64' Maietta (HV)

VICENZA: Pinsoglio 5.5, Martinelli 6, Pisano 5, Brighenti 5, Mustacchio 7 (dal 69' Maiorino 5.5), Pinardi 6.5, Castiglia 5.5, Misuraca 5 (dal 66' Giacomelli 5.5), Giani 6, Malonga 6.5, Plasmati 5.5 (dal 53' Semioli, 6)

HELLAS VERONA: Rafael 6.5, Abbate 5.5 (dal 77' Crespo, 6), Moras 5.5, Maietta 5.5, Cacciatore 6, Laner 6.5, Jorginho 6.5, Martinho 6 (dal 34' Hallfredsson 5.5), Rivas 6 (dal 73' Bacinovic, 6), Cacia 7.5, Gomez 6.5

Note: Ammoniti: Cacciatore (H), Giani (V), Bacinovic (H)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento