Covid falcia il Vicenza, chiesto rinvio del match contro il Chievo Verona

Dopo la sosta per la Nazionale, le due squadre si sarebbero dovute affrontare sabato, ma sono diversi gli atleti biancorossi positivi o in isolamento

Di Carlo, allenatore del Vicenza ed ex tecnico del Chievo Verona

Il Vicenza ha chiesto il rinvio della partita contro il Chievo Verona. Le due squadre si sarebbero dovute affrontare sabato prossimo, 21 novembre, nell'ottavo turno del campionato di Serie B, ma il coronavirus ha reso indisponibili diversi giocatori biancorossi e per questo è stata inoltrata la richiesta di rimandare il match.

Oggi, la società berica ha comunicato la negatività degli ultimi tamponi eseguiti agli atleti che finora non erano risultati positivi. Dunque non si sono aggiunti nuovi casi di contagio. Tra i positivi, invece, Loris Zonta si è negativizzato e dopo le visite di idoneità tornerà ad allenarsi con il gruppo, mentre Lamin Jallow è risultato ancora positivo dopo dieci giorni di isolamento. L'atleta dovrà ancora restare isolato per quattro giorni prima di poter ripetere il test.

Il Vicenza ha chiesto il rinvio sulla base della regola che concede di spostare una gara di Serie B se in una delle due squadre sono presenti almeno otto giocatori positivi o in isolamento. E tra i vicentini, gli indisponibili per Covid sono ancora più di 10, senza contare i membri dello staff.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

Torna su
VeronaSera è in caricamento