Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport Stadio / Via San Marco

Verona Rugby, il punto guadagnato a Viadana non evita lo spareggio

I veronesi hanno chiuso la stagione regolare con lo stesso numero di punti della Lazio e quindi si giocherà la salvezza nello scontro diretto con i romani il prossimo 11 maggio

Sarebbe bastato un punto in più guadagnato sabato scorso, 27 aprile, sul campo del Viadana e per il Verona Rugby sarebbe stata salvezza, l'obiettivo per cui la squadra di Grant Doorey ha lottato dall'inizio della stagione e che ora passerà per uno spareggio contro la Lazio, perché le due squadre hanno chiuso a pari punti la stagione regolare.

Se non ci saranno nuove comunicazioni, Verona Rugby e Lazio si giocheranno la permanenza nel campionato di Top 12 il prossimo 11 maggio in campo neutro. E i veronesi arriveranno a quella gara con un po' di delusione nel cuore per la vittoria sfumata sul campo del Viadana. I mantovani hanno vinto 24-20, ma i veronesi hanno avuto diverse occasioni per aggiudicarsi ben più di quell'unico punto guadagnato. Il Verona Rugby, però, non le ha colte e alla fine ha dovuto chinare il capo di fronte ad un avversario che non aveva più nulla da chiedere alla classifica e voleva solo chiudere bene l'annata davanti ai suoi tifosi.
Il primo tempo tra Viadana e Verona si è chiuso sul 17-10 per la squadra di casa, ma i veronesi avrebbero potuto segnare molto di più se avessero concretizzato le occasioni con Bernini, McKinney e Mortali. Inoltre, un errore difensivo ha concesso agli avversari di andare facilmente in meta. Un copione che purtroppo si è ripetuto anche nel secondo tempo dove i veronesi hanno addirittura rischiato di tornare a casa e mani vuote e con una retrocessione che sarebbe stata diretta. Ma nell'ultimo quarto d'ora il Verona Rugby ha retto e ha avuto anche l'ultima chance del match, quella che avrebbe ribaltato a sorpresa il risultato. L'ultimo assalto veronese è stato però respinto e quindi il verdetto su chi retrocederà insieme al Valsugana è stato rimandato di due settimane.

Il nostro obiettivo era quello di vincere e chiudere il discorso salvezza, ma ancora una volta siamo stati troppo imprecisi e abbiamo pagato care le nostre disattenzioni - ha commentato Doorey - Dobbiamo sicuramente continuare a lavorare a testa bassa per colmare le nostre lacune. Ora non ci sono più seconde possibilità. La prossima partita deciderà il nostro destino e noi dovremo farci trovare pronti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona Rugby, il punto guadagnato a Viadana non evita lo spareggio

VeronaSera è in caricamento