Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Il testimone della pallavolo scaligera passa ad una nuova realtà: Verona Volley

La società è stata presentata dal presidente Stefano Fanini, dall'amministratore unico Fabio Venturi ed il direttore sportivo Gian Andrea Marchesi, il quale ha anticipato che coach Radostin Stoytchev rimane a Verona

Oggi, 16 luglio, è stata presentata Verona Volley, la nuova realtà della pallavolo scaligera. Una presentazione che è stata un momento di incontro e confronto per illustrare un progetto fatto di idee e di ambizioni, con la voglia di continuare a mantenere Verona fra i nomi che contano nel volley.
A salutare la nascita di Verona Volley, il sindaco di Verona Federico Sboarina, l'assessore all'edilizia sportiva Andrea Bassi e il presidente di Fipav Verona Stefano Bianchini. Seduti al tavolo, ad illustrare la nuova società, il presidente di Verona Volley Stefano Fanini, l'amministratore unico Fabio Venturi ed il direttore sportivo Gian Andrea Marchesi.

verona volley presentazione-3

«Comincia l'avventura, con tanto entusiasmo e voglia di mantenere il volley veronese a livelli importanti - ha detto il presidente Fanini - Tenendo conto del buono fatto in passato, fra Api Pallavolo, BluVolley e Nbv, con traguardi prestigiosi raggiunti, ora il testimone passa a noi. È una grande responsabilità che ci prendiamo con tanta voglia di fare, con progetti e idee. Veniamo da un periodo complicato di pandemia, che anche in altri sport ha avuto effetti devastanti, il nostro obiettivo quindi è di fare il passo lungo quanto la gamba, di avere una conduzione trasparente e diretta, con l’aiuto dei nostri tifosi, che per noi sono fondamentali e che ci mancano da ormai troppo tempo. Sarà una squadra giovane e di prospettiva, per provare a cambiare un po’ la mentalità del volley, ponendo tanta attenzione al settore giovanile, di cui abbiamo un responsabile che ha grande professionalità. Speriamo di riuscire a concretizzare le idee e la buona volontà che abbiamo».
Fabio Venturi ha poi dichiarato: «Si comincia, finalmente. È ufficiale l'iscrizione al campionato e ora si corre, perché la stagione è dietro l’angolo. A metà agosto inizia la preparazione, e anche noi ci stiamo preparando per tutto quello che verrà. Devo dire che c’è grande entusiasmo attorno a noi, e questo ci fa piacere, non vediamo l’ora di vedere anche il pubblico tornare agli allenamenti e alle partite».
«Finalmente possiamo definire i contratti con i giocatori, stiamo correndo per arrivare a definire tutto nei termini di lunedì, con la chiusura del volley mercato. A breve, potremo svelare già qualche nome, perché la squadra ha la sua ossatura definita. Deve arrivare qualche innesto, stiamo lavorando e siamo pronti», ha concluso il ds Gian Andrea Marchesi, che ha comunque svelato che l'allenatore per le prossime tre stagioni sarà ancora Radostin Stoytchev. «Verona Volley è un progetto che ha basi solide, fatto di persone in cui ho fiducia assoluta e che porta con sé il grande entusiasmo di chi lo ha reso possibile - ha commentato il coach - Ho scelto di iniziare questa avventura e di rimanere a Verona perché credo che insieme potremo raggiungere traguardi importanti, pianificando in modo attento e senza porci limiti. Vogliamo dimostrare a tutti che possiamo difendere la città e meritarci così il loro aiuto».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il testimone della pallavolo scaligera passa ad una nuova realtà: Verona Volley

VeronaSera è in caricamento