Verona, tutto facile per la Tezenis basket: Frosinone viene "archiviata" con 23 punti di distacco

Il Verona comincia il campionato di Serie A nel migliore dei modi, vincendo 78-55 a casa del Basket Veroli. Coach Ramagli: "Siamo stati solidi, iniziando subito a segnare da fuori e a prendere in mano la partita"

Foto www.scaligerabasket.it

Tutto facile. La Tezenis comincia il campionato nel migliore dei modi, vincendo 78-55 a Frosinone a casa del Basket Veroli in una gara in cui Verona ha via via dilatato il suo vantaggio, fino al +23 dell'ultimo periodo. Salita subito sul 12-2 grazie a quattro triple fra Umeh e De Nicolao, la Tezenis ha dovuto fare i conti nel primo periodo con la freschezza e la spensieratezza di Veroli, avanti 20-18 dopo i primi dieci minuti. Tutt'altra musica nel secondo periodo, quando la Tezenis ha tenuto l'avversario a soli sette punti andando al riposo sul 42-27. Da lì in avanti la Tezenis ha sempre tenuto sotto controllo il match, trovando i punti di Monroe (26 alla fine) ma anche i primi due in A2 Gold di Saverio Mazzantini. Applausi alla sirena finale, anche per i tifosi della Locura Gialloblu che hanno sostenuto la squadra dal primo all'ultimo secondo.

"Abbiamo giocato con grande equilibrio una partita seria - ha spiegato coach Alessandro Ramagli, -. Soprattutto all'esordio Veroli poteva avere quella spensieratezza giusta che in effetti ha mostrato specie all'inizio, giocando a cuor leggero da squadra giovane qual'è. Noi però siamo stati solidi, iniziando subito a segnare da fuori e a prendere in mano la partita nel secondo quarto tornando e rifornire i nostri lunghi firmando un parziale importante e guadagnando un vantaggio che abbiamo continuato ad alimentare fino alla fine. I 26 punti Monroe? Gli abbiamo dato palla con una certa continuità – ha proseguito Ramagli – e lui si è fatto trovare pronto, ma anche gli altri sono stati bravi a prendersi i loro spazi. Ripeto, la squadra ha mostrato solidità fino alla fine. E questo è importante. Adesso pensiamo a Barcellona".

E venerdì, alle 20e45, il debutto al PalaOlimpia con Barcellona.

BASKET VEROLI-TEZENIS VERONA 55-78 (20-18, 27-42; 41-61)

Basket Veroli: Grande 5 (32'33”, 2/8, 1/5), Legion 19 (36'29”, 8/18, 3/9, 0/1), Shaw 9 (35'14”, 4/11, 2/5, 4/6), La Torre 6 (25'08”, 2/3, 2/3), Wojciechowski 13 (31'25”, 4/6, 1/2); Cucci 2 (13'20”, 1/3, 0/1, 0/2), Cacace (8'31”, 0/2, 0/1), Bucarelli (17'16”, 0/2, 0/1). Ne: Guariglia, Forte, Radonjic, Da Campo. All.: D'Arcangeli.

Tezenis Verona: De Nicolao 9 (31'29”, 4/4, 1/1), Umeh 11 (25'15”, 3/7, 3/5), Boscagin 4 (22'28”, 2/7, 1/3, 3/4), Ndoja 7 (26'36”, 2/5, 1/3), Monroe 26 (36'01”, 10/15, 6/6 tl); Reati 8 (22'42”, 3/3, 2/2), Gandini 6 (15'32”, ¾, 0/2 tl), Giuri 5 (16'34”, 0/3, 5/5), Mazzantini 2 (1'42”, 2/2 tl), Bartolozzi (1'42”). All.: Ramagli.

Arbitri: Di Toro, Pepponi, Saraceni.

NOTE - Tiri totali: Basket Veroli 40% (21/53), Tezenis Verona 56% (27/48). Tiri da tre: Basket Veroli 33% (9/27), Tezenis Verona 57% (8/14). Tiri liberi: Basket Veroli 44% (4/9), Tezenis Verona 84% (16/19). Rimbalzi: Basket Veroli 25 (17 difensivi + 8 offensivi; Wojciechowski 6, Shaw 5), Tezenis Verona 25 (3+22; Gandini 6, Ndoja 5). Assist: Basket Veroli 5 (Legion 3), Tezenis Verona 13 (De Nicolao 7). Palle perse-recuperate: Basket Veroli 17-3, Tezenis Verona 11-9. Falli commessi: Basket Veroli 19, Tezenis Verona 13. Punti in area: Basket Veroli 16, Tezenis Verona 38.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento