Sport Monteforte d'Alpone / Via Dante

Una Montefortiana da record per i suoi 40 anni: oltre ventimila persone presenti

I dati non sono ancora stati resi ufficiali ma secondo le prime stime degli organizzatori potrebbe essere stato abbattuto il record di presenze della manifestazione creata dal Gruppo sportivo dilettantistico Valdalpone-De Megni

Questa mattina, in una giornata baciata da un tiepido sole invernale, ha preso il via la Montefortiana, mentre ieri sera si è svolta la tradizionale apertura della manifestazione con l'arrivo delle staffette. 
Nel suo quarantesimo anniversario la Montefortiana è infinita. Con una temperatura mai sotto i 10 gradi, al 40° Trofeo "Sant'Antonio Abate-Falconeri" è presente il pubblico delle grandi occasini. Fin dalle prime luci dell'alba centinaia di persone si sono presentate presso le postazioni di distribuzione dei pettorali che davano il diritto di vivere questa festa della marcia sulle distanze dei 9, 14, 21 e 28 chilometri. Non sono ancora disponibili i dati ufficiali ma la mole di podisti presenti a  Monteforte d'Alpone, Montecchia di Crosara e Soave fa pensare ad un'edizione da record.
Infine, a festeggiare i 40 anni della Montefortiania sembraci  siano stati decisamente di più dei ventimila attesi, con enorme soddisfazione del Gruppo sportivo dilettantistico Valdalpone-De Megni che la creó e assieme ad oltre 800 volontari la rende possibile ogni anno.

Alle 8 di oggi sono partiti i 700 iscritti alla quarta Ecomaratona-Clivus, un percorso di 43 chilometri con un dislivello di 2200 metri, che porterà i podisti fino al confine con Sa Giovanni Ilarione attraverso campi, corti e boschi. 
I 1200 atleti Fidal o Amatori che corrono la 21° Maratonina-Falconeri di 21,097 chilometri, sono partiti invece alle 9.30. Tra questi sono presenti anche gli uomini del corpo degli alpini che corrono la mezza maratona nazionale del loro campionato e si contendono il 14° Trofeo "Sante Ferroli". 
Poco dopo l'ora di pranzo, alle 13, è stato il turno invece dei ragazzi tra gli 8 e i 15 anni, che si sono sfidati nel circuito dei professionisti del Gran premio Pedrollo-Giovani promesse. 
L'evento clou però è arrivato alle 15 con i big della 34° Montefortiana-Turà, che ha visto gli uomini impegnati sui diecimila e le donne sui seimila. Secondo l'opinione degli addetti ai lavori tra l'altro, quest'anno ci sono buone possibilità di vedere abbassarsi il record della corsa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Montefortiana da record per i suoi 40 anni: oltre ventimila persone presenti

VeronaSera è in caricamento