Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport Centro storico / Corso Cavour

Mandorlini: "Buona la gara dei ragazzi. Toni bersaglio dopo le parole di Leonardi"

Il tecnico scaligero si complimenta con i suoi per la prestazione anche se ammette "raccogliamo pochi punti", poi spende una buona parola per il suo bomber, poco tutelato dagli arbitri

La sconfitta casalinga contro l'Inter non sembra aver lasciato molti strascichi in casa Hellas. Già dopo la partita infatti il tecnico Mandorlini e i suoi giocatori sono apparsi fiduciosi per le prossime sfide e si sono tolti qualche sassolino dalla scarpa. 

"Il Verona mi è piaciuto, mi era piaciuto nel secondo tempo a Parma, - afferma Andrea Mandorlini dopo il match - sta di fatto che raccogliamo pochi punti. Ho comunque fatto i complimenti ai ragazzi, che erano molto afflitti, perché secondo me hanno fatto una buona gara. Volevamo fare risultato contro una grande squadra davanti a questo pubblico, non ci siamo riusciti, forse non siamo ancora pronti per le grandi squadre. Il gol fallito da Moras? In questo periodo gira così, prendiamo facilmente gol e non riusciamo a concretizzare quello che creiamo. Salvo lo spirito della squadra che ha corso fino alla fine, che ha sempre voglia di lottare. Unico difetto esserci allungati un po' nel secondo tempo, ma mi dispiace per i ragazzi e per il pubblico di stasera che sicuramente meritavano qualcosa di più. Le 150 panchine? Il modo migliore per festeggiarle sarebbe stato fare una grande partita contro una squadra che per me ha significato molto. Ripeto, probabilmente non siamo ancora pronti per affrontare le grandi visto che le abbiamo perse tutte tranne il pareggio interno con la Juve. Questa squadra comunque è sempre riuscita ad andare oltre i propri limiti e ci proveremo quindi fino alla fine. La forza dell'Inter? Non importa, in campo vanno sempre 11 giocatori contro altri 11. Toni? Dopo le parole di Leonardi un girone fa Luca è diventato il bersaglio preferito di difensori e arbitri. E' ora di dire basta perché sta facendo di tutto e vedo nei suoi confronti una vera presa di posizione e questo mi dispiace molto. Se c'è un giocatore corretto è lui, chiaro che usa il suo grande fisico per giocare, ma è davvero bersagliato da difensori ad arbitri. E' un attaccante e se si ripete che agli attaccanti bisogna venire incontro lui non fa eccezione. Bisogna cambiare metro di giudizio. Il rinnovo di Hallfredsson? Sono felicissimo, l'ho già chiamato per fargli i complimenti. 7 anni qui se li merita, è un bravo ragazzo e un grande calciatore".

"Se sono arrabbiato? Abbiamo provato di tutto, - dice Moras nel post partita - però in questo periodo gli episodi non sono a nostro favore. Ci siamo, potevamo anche segnare ma non è successo. Non possiamo mollare, manca il gol ed arriverà. La mia rete sbagliata? Ho preso male il pallone, era un'opportunità facile, è andata così. Il duello con Icardi? L'Inter ha giocatori forti, abbiamo visto due squadre che hanno corso tanto, loro sono stati fortunati a mettere la palla dentro. Noi per l'Europa contro l'Inter? In classifica siamo lì, faremo di tutto per chiudere al meglio il campionato. Ci gira un po' male, ma le prestazioni ci sono e per questo non molliamo. Ora che siamo arrivati a 40 punti dobbiamo fare qualcosa in più, perché nessuno vuole chiudere male un anno splendido. I tifosi? Tutto quello che abbiamo fatto fino ad ora è anche merito loro, che ci sono sempre stati vicino. Noi diamo sempre il massimo e loro ci danno una mano, anche oggi hanno visto che abbiamo provato a ribaltare la partita".

"La mia prestazione? E' stata una partita per me importante, - dice Sala al termine della gara - come per la squadra. Ho provato a dare tutto, come faccio sempre, ma purtroppo non siamo riusciti a portare a casa i tre punti. Abbiamo fatto una gran bella prestazione, c'è rammarico perché abbiamo subito due gol che potevamo evitare. Pensiamo a fare meglio già dalla prossima partita. L'arbitraggio? Non sta a me giudicare, per quello ci sono gli addetti ai lavori. Noi abbiamo provato fino alla fine a vincere la partita, gli episodi ci sono andati contro ma andiamo avanti. Il gol subito all'inizio? Potevamo evitarlo, come il secondo. Loro sono partiti forte e noi abbiamo cercato di tener duro. Siamo poi usciti alla distanza e abbiamo imposto il nostro gioco. Il campionato? Ci meritiamo la classifica che abbiamo, ora guardiamo avanti e cerchiamo di fare più punti possibili. Siamo un grande gruppo e lo abbiamo sempre dimostrato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandorlini: "Buona la gara dei ragazzi. Toni bersaglio dopo le parole di Leonardi"

VeronaSera è in caricamento