Verona, ottavi di Coppa Italia contro la Juventus, Toni: "A Torino l'Hellas vuole stupire"

L'attaccante gialloblù ottimista dopo la partita di campionato vinta con il Parma si mostra a "Pitti Uomo", kermesse di moda fiorentina: "Verona è una piazza particolare: quando si vince sembra tutto più bello, ma le sconfitte bruciano di più"

Luca Toni dell'Hellas Verona

Un Luca Toni rinfrancato dalla vittoria di domenica e ottimista per la super sfida con la Juventus. "Dopo la vittoria col Parma è un bel momento, sia da parte mia che per il Verona. Abbiamo vinto una bella partita, uno scontro diretto contro una squadra che stava bene e che veniva dal successo casalingo con la Fiorentina. Per noi era un periodo difficile, era da tanto tempo che non riuscivamo a vincere in casa. Siamo contenti e soddisfatti, però la strada è ancora lunga .- ha spiegato l'attaccante gialloblù, ospite della Lotto Italy e della stilista Sonia De Nisco durante la fiera di Pitti Uomo a Firenze -. Penso sarà dura ripetere la stagione scorsa, quando avevamo trovato dei giovani che si sono rivelati ottimi giocatori. Abbiamo cambiato tanto e non è sempre facile stupire, però penso che stiamo facendo un bel campionato, va bene lo stesso anche se non arriviamo in alto, l’importante è salvarsi. Dobbiamo cercare di continuare così perché questa è la strada giusta".

Il match con i biaconeri è valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia, in programma giovedì 15 gennaio (fischio d'inizio alle 21) allo "Juventus Stadium" di Torino. Spiega Toni (che sul connubio moda-calciatori ha confessato che "per molti è importante, dopotutto i calciatori sono personaggi pubblici. A me piace stare a mio agio e vestire bene, ma non sono un malato della moda. Cerco di sentirmi a mio agio") che "adesso ci aspetta il doppio incontro con la Juventus e con loro è sempre una partita complicata, sono una delle squadre più forti d’Europa. Sarà dura, ma noi andremo a Torino con entusiasmo e cercheremo di fare punti. Conoscendo il mister Mandorlini so che si prepara una partita alla volta, se giocavamo prima per il campionato allora rispondeva all’incontrario. Sono d’accordo, sarebbe bello passare lo scontro diretto in coppa. Ci giocheremo in quell’occasione tutte le possibilità con la Juve".

Il segreto per batterli? "Andiamo là con la testa giusta e con la voglia di vincere. E’ sempre difficile, anche l’anno scorso abbiamo perso 2-1 in casa. Servirà molta fortuna, ci proveremo, ma sarà dura. Magari qualche episodio potrebbe favorirci, nel calcio può succedere anche questo. Noi siamo capaci di tutto, nel bene e nel male. Verona è una piazza particolare: quando si vince sembra tutto più bello, ma anche le sconfitte bruciano di più. Io sempre decisivo? Ci provo sempre, è andata bene che col Parma sia arrivato il gol. Chi la spunterà tra Roma e Juventus per lo scudetto? Sicuramente sarà un bel campionato, avvincente fino alla fine. Che vinca la squadra più forte. Quei presunti ‘aiutini’ alla Juve? Ma no, a volte tocca ai bianconeri, a volte alla Roma, un po’ meno al Verona. Scherzi a parte, in campionato gli equilibri vengono sempre fuori: una volta va bene a me e una a te".

LUCA TONI A "PITTI UOMO", FIRENZE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento