menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurato a Verona il primo impianto olimpionico per la Bmx Racing in Italia

Sull’area di circa 20 mila quadrati, la società Team Bmx Verona ha realizzato una pista bmx con parcheggio, che verrà utilizzata già per i campionati italiani in programma sabato 7 e domenica 8 settembre

E’ stato inaugurato questa mattina, alla Spianà, il Bmx Olympic Arena Verona, il primo impianto olimpionico per la pratica del Bmx Racing in Italia, previsto nel Piano degli Interventi. Presenti al taglio del nastro il Sindaco Flavio Tosi, il vicesindaco con delega all’Urbanistica Vito Giacino, gli assessori ai Lavori pubblici Stefano Casali e allo Sport Marco Giorlo, i presidenti del Consiglio comunale Luca Zanotto e della 3ª Circoscrizione Massimo Paci, il presidente del Team Bmx Verona Gian Paolo Fantoni con i rappresentanti della Federazione Ciclistica Italiana.

Sull’area di circa 20 mila quadrati di proprietà del Comune di Verona, la società Team Bmx Verona ha realizzato una pista bmx con parcheggio, che verrà utilizzata già per i campionati italiani in programma sabato 7 e domenica 8 settembre. L’attuale rampa di partenza di 5 metri di altezza sarà affiancata prossimamente da una rampa olimpionica alta 8 metri; con un successivo intervento l’impianto sarà dotato anche di una palazzina con spogliatoi, magazzini, ristorazione ed uffici.

“A nome di tutta la città ringrazio quanti hanno creduto in questo progetto ed hanno contribuito a realizzarlo – ha detto il Sindaco – dotando la città di un impianto d’eccellenza, unico in Italia, che permetterà di avvicinare ancora più giovani allo sport e ai valori positivi ad esso legati. Questo intervento – ha aggiunto Tosi – è la dimostrazione che oggi, considerata la scarsità di risorse di cui dispone l’Amministrazione comunale, l’unica soluzione possibile per vedere realizzate le opere pubbliche è sostenere l’ iniziativa di privati, che hanno coraggio e credono nel progetto in cui investono”.

“La riqualificazione della zona della Spianà rappresenta uno dei progetti più importanti del Piano degli Interventi – ha spiegato Giacino – questo intervento, a costo zero per i cittadini, è il primo passo del recupero di un’area lasciata per anni al degrado, destinata a diventare un grande parco sportivo a dimensione di atleti ma anche di famiglie e bambini”.

“Realizzato in soli quattro mesi – ha aggiunto Casali – questo impianto contribuisce a riqualificare il territorio della Circoscrizione, con l’auspicio che diventi polo attrattore per numerosi giovani sportivi della città”.

Un impianto di eccellenza a livello europeo – ha sottolineato Giorlo – che dimostra ancora una volta l’attenzione dell’Amministrazione comunale nel promuovere e sostenere tutte le discipline sportive”.

Tra le caratteristiche della pista, la presenza di due percorsi distinti, Challenge e BMX Supercross, ognuno dotato di propria rampa di partenza e aventi in comune solo due curve e il rettilineo finale. Il tracciato Challenge è dedicato alle categorie giovanili, amatoriali e agonistiche fino a 16 anni; il percorso SX è riservato alle categorie Championship (Junior 17/18 anni e Elite dai 19 anni).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento