menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona rivuole il Giro d'Italia: si definiscono le tappe del 2013 e ci si candida per il 2014

Quest'anno la gara ciclistica passerà due volte in provincia, per la 17esima e per la 21esima tappa, ma l'amministrazione vuole cercare di far partire i ciclisti da piazza Bra l'anno prossimo

A Verona cresce già la febbre da maglia rosa, in vista del prossimo giro d'Italia, e mentre si aspetta di sapere con esattezza quali saranno i percorsi delle due tappe scaligere per quest'anno, c'è già chi cerca di riportare in Bra i ciclisti impegnati nella celebre gara, magari in occasione dell'edizione 2014.

DUE APPUNTAMENTI – La gara di quest'anno scatterà il 4 maggio prossimo da Napoli e passerà per due volte da Verona, la prima già mercoledì 22 maggio, nel corso della 17esima tappa, la Caravaggio-Vicenza di 203 km, la carovana sarà a Verona, proveniente da Valeggio e Villafranca, dopo 90 chilometri di corsa. ?I dettagli dei passaggi sono ancora in via di definizione, mentre appare sicuro il transito della "carovana rosa" da piazza Bra (dopo 120 km di corsa) domenica 26 maggio, il giorno della 21esima e ultima tappa del Giro, da Riese Pio X a Brescia, di 199 km: i corridori passeranno per San Michele e poi per la Bra, corso Porta Nuova, la circonvallazione, corso Milano per proseguire verso Peschiera e concludere la tradizionale "passerella" finale a Brescia.?

L'ANNO PROSSIMO – Ma la voglia di maglia rosa a Verona non si ferma certo qui. L'assessore allo Sport, Marco Giorlo, spiega che a giugno l'amministrazione incontrerà lo staff di Rcs per discutere della possibilità che il Giro 2014 parta da Verona oppure torni a concludersi all'Arena con la tradizionale cronometro, magari dopo un arrivo nella città anche a conclusione dell'ultima frazione in linea. Si tratta, evidentemente, di un progetto ambizioso che dovrà fare i conti con le disponibilità economiche e le strategie di Rcs per il 2014. Da una parte l'arrivo all'ombra dell'Arena resta una scena memorabile per tutti quelli che hanno avuto la fortuna di vederlo, ma dall'altra far partire la manifestazione dalla capoluogo scaligero assicurerebbe più visibilità. L'Arena e Verona sono già state sedi di partenza nel 1985. L'anfiteatro ospitò la presentazione delle squadre, poi sulle strade cittadine si disputò il cronoprologo di 6.65 chilometri (partenza da Castelvecchio, arrivo in Bra) vinto da Francesco Moser, ancora in maglia rosa un anno dopo il suo trionfo.?Da quando sono stati introdotti i controlli sulla salute dei corridori, il Giro "comincia" ben prima della partenza ufficiale. Le squadre arrivano in città già tre-quattro giorni prima del via per alcune incombenze ufficiali come, appunto, i controlli medici agli atleti e la coreografica presentazione delle squadre, il tutto con ampia presenza dei mass media e di Rai.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento