Verona, la Calzedonia vince il derby veneto ed ora è sesta. Gasparini tocca "quota 1000" contro Padova

I gialloblù sono determinati a portare a casa l’intera posta in palio e dopo la sconfitta nel primo parziale, Deroo e compagni invertono la rotta e ribaltano l’andamento del match conquistando i tre rimanenti

Foto bluvolley.it

La Calzedonia Verona vince il derby veneto contro Padova per 3 a 1 e sale al sesto posto in classifica generale. I gialloblù sono determinati a portare a casa l’intera posta in palio e dopo la sconfitta nel primo parziale, Deroo e compagni invertono la rotta e ribaltano l’andamento del match conquistando i tre rimanenti parziali. Nota di merito per Mitja Gasparini che nel 4° parziale ha taglio il traguardo dei 1000 punti con la maglia di Verona. Miglior marcatore dell’incontro Mattia Rosso, della Tonazzo Padova, autore di 21 punti seguito da Deroo e Sander capaci di mettere a segno 16 punti a testa. 

Giani ha dovuto rinunciare all’australiano Aidan Zingel, rimasto a riposo precauzionalmente per un affaticamento, al suo posto Carmelo Gitto con Anzani al centro, Deroo e Sander schiacciatori, Coscione palleggiatore, Gasparini opposto e Pesaresi libero.
Padova, invece, ha risposto con Orduna in cabina di regia, Giannotti opposto, Rosso e Quiroga schiacciatori, Mattei e Volpato centrali con Balaso libero. 
IL MATCH - Il primo set si apre con il break di Verona: tre errori consecutivi di Padova e un ace di Gitto portano i gialloblù sul 7 a 3 con Baldovin costretto a chiamare il primo time out. Al rientro in campo Padova ritrova maggiore incisività in attacco mentre la Calzedonia perde di precisione (8-7). La Calzedonia scappa nuovamente avanti; Deroo schiaccia il 15 a 13 poi Padova regala il +3 ai gialloblù (16-13). Verona mantiene il vantaggio fino alle ultime battute ma nel finale si fa recuperare; complice qualche imprecisione di troppo, Padova accorcia fino al 23 a 22 e poi pareggia con l’ace di Quiroga (23-23). Gasparini, poco dopo, attacca in campo ma l’arbitro chiama out la palla; solo il video check inverte la decisione e Verona conquista la prima palla set (24-23). Il set si chiude ai vantaggi: Sander si fa murare da Giannotti e la Tonazzo conquista la prima palla set sul 25 a 26. Rosso, con un ace, chiude sul 26-28.
Gasparini è il grande protagonista dell’inizio del secondo set; il suo turno al servizio scardina la ricezione di Padova e la Calzedonia si porta sul 5 a 1. I quattro punti sono importanti, ma azione dopo azione crescono fino al 12 a 5 con Baldovin che manda in campo Milan per uno spento Giannotti.. Padova, con Rosso due volte, mette a segno un break che si allunga dopo l’errore al centro di Gitto (12-8). E’ Deroo a mettere la parola fine al break patavino e la Calzedonia ritrova punti e gioco arrivando fino al 17 a 12. I gialloblù tornano a faticare in attacco Padova accorcia fino al 17 a 14, mettendo così pressione ai gialloblù; Deroo è preso di mira in ricezione e perde di lucidità in attacco (19-17) così Coscione si affida a Gasparini per invertire la rotta; Rosso, ancora una volta, impensierisce la seconda linea della Calzedonia, poi, però, è Sander a chiudere il set per 25 a 21. 
Padova inizia meglio nel terzo set; i ragazzi di Baldovin trovano ottimi spunti in attacco, prima di subire il ritorno della Calzedonia Verona che all’ottavo punto torna a condurre. Verona scappa nel punteggio, Sander strappa applausi con una pipe che regala il 13 a 8 alla Calzedonia con il pubblico gialloblù che si scalda. Anzani ferma Milan a muro e il vantaggio aumenta ancora più; Baldovin rimanda nella mischia Giannotti ma dall’altra parte della rete l’opposto Gasparini mette a segno l’ace del 15 a 8. Il turno al servizio di Garghella crea problemi alla ricezione di Verona e sul 19 a 17 Giani manda in campo White per Gasparini con l’obiettivo di dare maggiore solidità in ricezione. Sander schiaccia l’importante punto del 20 a 18 ma il finale è comunque punto a punto. Dal 22 a 22, la Calzedonia scappa sul 24 a 22 e Deroo chiude con una ace che fa sobbalzare il pubblico di casa. Nel terzo parziale la Calzedonia Verona scappa subito sul 7 a 4 dopo un attacco di prima intenzione di Gasparini. La Calzedonia gestisce bene il vantaggio, conservato per tutta la durata del parziale; Gasparini, con un ace, firma il punto del 21 a 16 e Baldovin è costretto al time out per riordinare le idee dei propri ragazzi. Finale concitato ma il 23 a 20 per la Calzedonia Verona merita una citazione particolare perché messo a segno da Mitja Gasparini, al suo millesimo punto. Il finale è tutto gialloblù, si chiude sul 25 a 21.

CALZEDONIA VERONA - TONAZZO PADOVA 3-1 (26-28, 25-21, 25-22, 25-21)

CALZEDONIA VERONA - Zingel, Coscione, Pesaresi (L), Gitto 4, Gasparini 16, Deroo 19, White, Bellei, Sander 19, Anzani 16. Non entrati Blasi, Centomo, Borgogno. All. Giani. 
TONAZZO PADOVA - Mattei 11, Orduna 1, Giannotti 9, Balaso (L), Rosso 21, Volpato 10, Garghella 1, Milan 3, Quiroga 11. Non entrati Vianello, Gozzo, Aguillard, Beccaro. All. Baldovin. 
Arbitri - Pasquali, Zucca.
Note - durata set: 31', 27', 27', 26'; tot: 111'.
CLASSIFICA
Modena Volley 21,
Cucine Lube Banca Marche Treia 19,
Energy T.I. Diatec Trentino 18,
Sir Safety Perugia 16,
Top Volley Latina 14,
Calzedonia Verona 12,
CMC Ravenna 12,
Exprivia Neldiritto Molfetta 9,
Copra Piacenza 9,
Altotevere Città di Castello-Sansepolcro 6,
Tonazzo Padova 5,
Revivre Milano 2,
Vero Volley Monza 1.
 
Note: 1 Incontro in più: Energy T.I. Diatec Trentino, Top Volley Latina, Calzedonia Verona, CMC Ravenna, Tonazzo Padova;

I RISULTATI - Energy T.I. Diatec Trentino-Cucine Lube Banca Marche Treia 3-2 (21-25, 25-23, 16-25, 25-18, 16-14); Copra Piacenza-Sir Safety Perugia 0-3 (23-25, 25-27, 20-25); CMC Ravenna-Modena Volley 0-3 (15-25, 20-25, 29-31) Diretta Lega Volley Channel; Altotevere Città di Castello-Sansepolcro-Vero Volley Monza 3-1 (25-22, 28-26, 21-25, 25-22) Diretta Lega Volley Channel; Calzedonia Verona-Tonazzo Padova 3-1 (26-28, 25-21, 25-22, 25-21) Diretta Lega Volley Channel; Revivre Milano-Top Volley Latina 0-3 (20-25, 22-25, 21-25) Diretta Lega Volley Channel. Riposa: Exprivia Neldiritto Molfetta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Rapina finita nel sangue: chiude il centro del paese per ricostruire l'omicidio

  • McDonald’s: apre il ristorante di Bussolengo

Torna su
VeronaSera è in caricamento