Venezia - Chievo Verona, le probabili formazioni | «Basta elogi, ci servono i punti»

Il tecnico clivense spinge i suoi a trovare la prima vittoria della loro stagione. In attacco dovrebbe esserci Djordjevic con Meggiorini e Pucciarelli alle loro spalle

Marcolini in conferenza stampa - Foto Twitter: A.C ChievoVerona

Riparte anche la Serie B dopo la pausa per le qualificazioni ai prossimi europei, mettendo di fronte allo stadio Penzo Venezia e Chievo Verona per la terza giornata, con il fischio d'inizio fissato per le 18 di sabato. 

Sconfitta in casa dalla Cremonese nella partita inaugurale, la squadra di Dionisi si è poi rifatta sul campo del Trapani e ora vuole confermare i propri progressi contro una formazione appena scesa dalla massima serie. 
Il club della diga invece deve ancora trovare la vittoria, dopo essere stato battuto dal Perugia e fermato sul pareggio dall'Empoli. Marcolini vorrebbe dunque trovare i tre punti, per rilanciare subito la sua rincorsa alla Serie A. 

I PRECEDENTI - Tra la C2 e la Serie A, le due formazioni si sono affrontate complessivamente 20 volte, con un bilancio attualmente in perfetta parità. Sono 4 infatti i successi collezionati da ambedue i club, mentre sono 12 in tutto i pareggi. 

QUI VENEZIA - «Affrontiamo una squadra di Serie A che è retrocessa, hanno tanta qualità in tutti i reparti. Vacca si è allenato a ritmi alterni, sarà a disposizione anche se non dall’inizio. Non ci saranno Suciu e Marino, gli altri sono tutti a posto compresi Gavioli e Fiordaliso. Marcolini ha un curriculum ben diverso rispetto al mio da calciatore, è una persona squisita ed è venuto a vederci anche l’anno scorso a Imola. La difesa non penso di cambiarla, Fiordaliso è andato in Nazionale per meriti e toccare il reparto difensivo in questo momento direi che non lo farò. Montalto? Si parla troppo di lui, ma ha bisogno di giocare perché lo scorso sappiamo quello che gli è successo, ma anche Capello ha fatto bene pur non segnando».
Queste, in sintesi, le dichiarazioni di Dionisi alla vigilia della terza giornata. Il tecnico dunque dovrebbe schierare Fiordaliso e Felicioli come terzini, ai lati della coppia Modolo-Cremonesi. Perno del centrocampo dovrebbe essere Fiordilino, sostenuto da Zuculini e Maleh, mentre davanti ad Aramu dovrebbero muoversi Montalto e Bocalon. 

QUI CHIEVO VERONA - «Abbiamo continuato a lavorare dal punto di vista organizzativo e fisico, sono state due ottime settimane di lavoro. Non ci bastano gli elogi, dobbiamo tornare a casa con più punti possibili attraverso una gara intensa, contro una squadra che gioca un ottimo calcio. Djordjevic ha lavorato molto bene dal primo giorno di ritiro. Si sta meritando la possibilità di partire dall’inizio e il gol contro l’Empoli servirà a fargli crescere la fiducia. Mai accontentarsi: l’appetito viene mangiando».
Queste le principali dichiarazioni di Marcolini, in vista del match di sabato. L'allenatore clivenese dovrebbe mettere una linea composta da Bertagnoli, Rigione, Vaisanen e Brivio, davanti a Sempre. In mediana dovrebbe invece affidarsi a Segre, Esposito e Giaccherini, mentre Pucciarelli dovrebbe dare sostegno a Meggiorini e allo stesso Djordjevic. 

ARBITRO - Riccardo Ros di Pordenone. 

Le probabili formazioni

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Fiordaliso, Modolo, Cremonesi, Felicioli; Zuculini, Fiordilino, Maleh; Aramu; Bocalon, Montalto. Allenatore: Dionisi

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Semper; Bertagnoli, Rigione, Vaisanen, Brivio; Segre, Esposito, Giaccherini; Pucciarelli; Meggiorini, Djordjevic. Allenatore: Marcolini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento