Sport Borgo Venezia / Via Colonnello Giovanni Fincato

Udinese - Hellas Verona, le probabili formazioni | Ancora problemi per Mandorlini

Per la sfida del Friuli il tecnico ravennate dovrà rinunciare anche a Rafael, per una botta, e Juanito Gomez, per problemi all'adduttore. Rientra invece dalla squalifica l'islandese Hallfredsson

Nella quindicesima giornata del campionato di serie A, l'Hellas Verona fa visita all'Udinese allo stadio Friuli. 

Dopo la vittoria ottenuta a San Siro sull'Inter, i bianconeri si trovano all'ottavo posto in classifica e mettono nel mirino la zona che porterebbe a giocarsi l'Europa League nella prossima stagione. Stramaccioni quindi non intende concedere sconti e punta deciso ai tre punti per rilanciare se stesso e la sua squadra. 
Con otto punti in meno rispetto la scorsa stagione, i gialloblu si recano in terra friulana durante forse il periodo peggiore dell'era Mandorlini. Con una vittoria che manca da due mesi, il tecnico ravennate chiede ai suoi una prova d'orgoglio per non avvicinarsi troppo ai bassifondi della classifica e complicare ulteriormente la situazione di classifica. 

QUI UDINESE - "Il nostro obiettivo è la continuità tra una gara e l'altra, ma anche all'interno della partita. Le vittorie sono una medicina importante, ma ora sta a noi dare continuità a quello che abbiamo fatto domenica. Domenica è stata una partita emblematica. Stessi uomini, stesso allenatore ma interpretazione della gara cambiata radicalmente. Gli ho fatto i complimenti ai ragazzi per quanto fatto nel secondo tempo, ma ho sottolineato la mancanza del giusto atteggiamento nel primo. Chi toglierei al Verona? Quello nostro Nico Lopez (ride, ndr)... Ovviamente è una battuta, non toglierei nessuno al Verona, perché abbiamo grandissimo rispetto per loro. Sono una squadra solo in difficoltà di risultati ma non di prestazione come evidenziato nelle ultime parti". Stramaccioni mette in guardia i suoi dagli scaligeri, chiedendo continuità. Il tecnico dell'Udinese però dovrà fare i conti l'infortunio di Piris, che verrà verosimilmente sostituito da Pasquale. In attacco Bruno Fernandes è favorito su Thereau per fare da spalla a Totò Di Natale, mentre a centrocampo Badu dovrebbe vincere il ballottaggio con Konè. 

QUI HELLAS VERONA - L’Udinese? Molti escono da momenti negativi, spero che, più prima che poi, succeda anche a noi. Loro vengono da una vittoria importante al Meazza, ma anche noi ci siamo comportati bene contro l’Inter. A noi la vittoria manca da troppo tempo, andiamo a fare questa partita: al di là della prestazione che faremo, a noi serve tornare a fare punti.Dubbi? Mai avuti. Come ho detto, al futuro non ci penso. Vivo giorno per giorno gli allenamenti e poi c’è la partita, io devo tirare fuori il massimo dai calciatori. Il modulo? Qualcosa ho già deciso, domenica vediamo. La situazione degli infortunati? Abbiamo recuperato soltanto Martic. Non saranno della partita Rafael e Juanito Gomez. Il portiere ha preso una botta durante l’incontro con la Sampdoria, Gomez ha dei problemi all’adduttore. Ionita si è allenato con la squadra tutta la settimana, ha provato fino all’ultimo ad esserci, ma il dolore è ancora troppo forte". L'infermeria gialloblu resta quindi piena e Mandorlini dovrà quindi trovare altre soluzioni. In porta, vista l'assenza del numero 1 brasiliano, ci sarà Benussi, mentre in difesa verranno confermati dal primo minuto sia Rodriguez che Gonzalez. A centrocampo rientra Hallfredsson, che completerà il reparto con Tachtsidis e Campanharo. In avanti Lazaros, Toni e Nico Lopez. 

ARBITRO - Sebastiano Peruzzo di Schio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udinese - Hellas Verona, le probabili formazioni | Ancora problemi per Mandorlini

VeronaSera è in caricamento