Tra Roma e Chievo Pioli rischia di restare a piedi

I giallorossi avrebbero scelto Villas Boas o Deschamps. Ma chi guider i giallobl?

Tra Roma e Chievo Pioli rischia di restare a piedi
E adesso? Stefano Pioli ha chiuso il campionato portando il Chievo fino alla più che ragguardevole quota di 46 punti. E alla fine dell'ultima vittoriosa gara contro il Palermo, finalista di Coppa Italia, ha ammesso candidamente di aver avuto il famoso colloquio con il ds della Roma Sabatini: "Mi sono incontrato con la Roma, e con il neo ds Sabatini mi devo riaggiornare. So che ci sono tanti altri allenatori in corsa, ma per me è già un onore che abbiano pensato a me".

E qui sta il punto: davvero il futuro di Pioli è a Roma? E davvero il Chievo ha deciso di liberare l'allenatore che ha traghettato i gialloblù verso una salvezza tutto sommato tranquilla? E soprattutto, per scegliere chi? I nomi che si fanno da mesi sono quelli di Bisoli, Giampaolo, e del vecchio capitano Eugenio Corini. Professionisti sicuramente di tutto rispetto, ci mancherebbe, ma quello che ci piacerebbe sapere da GIovanni Sartori, soprattutto, è se davvero il Chievo ha pensato di lasciar perdere Pioli.

Perchè le notizie che stanno arrivando in queste ore dalla capitale vanno in un'altra direzione: la nuova proprietà avrebbe scelto Villas Boas, come prima scelta, oppure in alternativa l'ex juventino Deschamps. E Pioli? A questo rischia Pioli di trovarsi a metà del guado: troppo lontano ormai dal Chievo, ma con pochissime possibilità di arrivare alla Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento